Visitare Bologna in tre giorni

visitare Bologna in tre giorni

Sono molti i turisti che si recano in questa città per un weekend, attratti da questa città piena di fascino e di peculiarità architettoniche, che miscela il giusto connubio tra tradizione e innovazione. Tre giorni sono sufficienti per visitare un buon numero di attrazioni e durante questo periodo è possibile soggiornare in un bellissimo residence nel centro storico di Bologna, a poca distanza dalle principali attrazioni turistiche o poco fuori dalle mura perimetrali, nei pressi dei viali di circonvallazione, in modo da raggiungere in poco tempo il polo fieristico e gli ospedali cittadini.

Per chi volesse raggiungere la città per una visita di pochi giorni, il consiglio è di immergersi subito nel cuore pulsante della città, ossia Piazza Maggiore, il centro della vita civile e religiosa di Bologna. Qui sono collocati la celebre Fontana del Nettuno, cinquecentesco Palazzo dei Bianchi  e il trecentesco Palazzo Comunale, il Palazzo del Podestà e la Basilica di San Petronio e. Un’altra tappa imperdibile, simbolo della città, è costituito dalla Torre degli Asinelli, che avevano scopi sia militari sia di sfoggio architettonico da parte delle classi alte. E’ possibile percorrere i numerosi gradini della scalinata interna e godere dall’alto di una superba visuale non solo della città e i suoi dintorni, ma perfino del sud di Veneto.

Le più suggestive case vacanza a Bologna sono collocate in questa zona e, oltre ai tipici servizi offerti da queste strutture, uniscono un contesto di pregio a una posizione strategica per raggiungere qualsiasi punto della città. Esse sono collocate nelle tradizionali palazzine del centro, varcando uno dei tanti portoni posti al di sotto dei portici, una sorta di galleria all’aperto che rappresenta l’essenza stessa della città e permettono di raggiungerla in ogni suo punto riparandosi sia dal sole sia dalla pioggia. A tal proposito, da non perdere l’unico portico ligneo in città, quello medievale di Casa Isolani, oltre al portico della basilica di Santa Maria dei Servi e a quello del palazzo dell’arcidiocesi di Bologna. Proseguendo, a partire dal Palazzo del Podestà, sotto il suggestivo Portico del Pavaglione, si giunge al  Museo Civico Archeologico, uno dei più importanti musei archeologici italiani, che merita una visita approfondita di qualche ora, e all’Archiginnasio, uno dei palazzi più rappresentativi di Bologna, dove, al primo piano, è visitabile il Teatro anatomico. Proseguendo sotto il portico si  giunge fino a Piazza Cavour e Piazza Minghetti, che offrono un’oasi di verde in città, e a Piazza San Domenico, dove si trova l’imponente Chiesa di San Domenico, che raduna opere molto importanti dal punto di vista storico artistico.

Un’altra giornata a Bologna può essere dedicata allo shopping nelle numerose botteghe artigiane, oltre alla mondana Galleria Cavour, che offre negozi con i migliori marchi internazionali e al buon cibo, in una delle tipiche trattorie che costruiscono ancora l’anima tradizionale e genuina in città. Anche per questi motivi è comodo soggiornare in una casa vacanza, che consente totale libertà di orari e movimento.

Leave a Reply