Visitare a Firenze da fiorentini in cinque mosse

Visitare Firenze
Visitare Firenze

Visitare a Firenze non da turisti ma proprio come dei fiorentini non è facile, a meno di non avere un amico residente in città. Ecco dunque una lista fai-da-te per vivere Firenze al di là dei monumenti del centro storico che, sia chiaro, meritano assolutamente di essere visitati. Nessun’altra città al modo può vantare un patrimonio artistico di epoca rinascimentale tanto ricco e semplicemente … disteso nelle vie del centro.

1) Passeggiare senza fretta

Dalla stazione al Duomo, dal Duomo a Piazza della Signoria, da Piazza della Signoria, da Piazza della Signoria al Ponte Vecchio, dal Ponte Vecchio a Porta San Nicolò, da Porta San Nicolò a Piazzale Michelangelo: ogni strada di Firenze è parte di un itinerario unico che vale la pena percorrere senza fretta, approfittando della completa pedonalizzazione del centro.

2) Mangiare

Trovare un ristorante dove gustare gli intramontabili della cucina tradizionale toscana è una delle attività più piacevoli da praticare a Firenze. Che siate amanti della bistecca fiorentina o irriducibili vegetariani, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il Toscana si può scegliere uno dei migliori ristoranti Toscana come il Meo Modo.

3) Fare acquisti

Nel quartiere di Oltrarno (il nome stesso indica la sua collocazione) sopravvivono le antiche botteghe  dell’artigianato fiorentino. Dai ciabattini, agli antiquari, ai maestri del legno (non chiamateli falegnami, per favore), qui sopravvivono antichi mestieri introvabili nel resto della città e si respira un’atmosfera autentica rispetto agli stereotipati negozi del centro.

4) Firenze panoramica

Firenze è circondata da colline che offrono vari punti panoramici e che sono abituali mete di gite domenicali. Il punto più vicino che si può raggiungere a piedi dal centro storico è tuttavia Piazzale Michelangelo. La vista che si gode da qui è capace di emozionare sia di giorno che di notte, quando permette di ammirare la città coperta di luci. Un consiglio? Andateci al tramonto. Non lo dimenticherete facilmente.

6) Dormire in un palazzo storico

Molti edifici di epoca rinascimentale sono stati riconvertiti in accoglienti strutture ricettive. E’ il caso dell’Hotel Orto de’ Medici. Si narra che il romantico giardino interno di questo albergo in via San Gallo sia proprio quello dove Michelangelo ha iniziato la sua brillante carriera.

Leave a Reply