Viaggiare in Corea del Sud: cosa vedere

Siete amanti dei viaggi e non riuscite a stare fermi per troppo tempo? In questo articolo vi forniremo dei suggerimenti utili per aiutarvi ad organizzare un viaggio in Corea del Sud.
Abbiamo scelto questa meta perché offre paesaggi contrastanti che attirano ogni anno un grande numero di turisti.
La Corea del Sud è anche conosciuta come la Repubblica di Corea ed è uno stato dell’Asia orientale che occupa la parte meridionale della penisola. La capitale è Seul, una delle metropoli più popolose del mondo, con più di 20 milioni di persone. La geografia della Corea del Sud è costituita prevalentemente da montagne e da un numero infinito di rocce.
In seguito agli scavi archeologici è emerso che la Corea del Sud è stata abitata fin dall’era paleolitica inferiore e la sua storia avrebbe inizio nel 2133 a.C.
la divisione della penisola avvenne dopo l’occupazione sovietica e americana del territorio, in seguito al Secondo Conflitto Mondiale. Fu così che nacque la Corea del Nord, che nel 1950 invase la Corea del Sud scatenando una guerra interra ancora non ufficialmente terminata.
Attualmente la Corea del Sud è una repubblica semi-presidenziale, patria indiscussa dell’elevata tecnologia informatica, basata sull’alto valore delle risorse umane.
A tale riguardo, il viaggio in Corea del Sud è ideale per tutti gli appassionati di tecnologia e di innovazioni, con la possibilità di fare visita alla celeberrima Samsung, uno dei principali leader della tecnologia elettronica mondiale.
Di seguito vi proponiamo delle tappe interessanti, sia per gli amanti della natura, sia per gli appassionati di tecnologia.

Corea del Sud: itinerari consigliati

Visitare la Corea del Sud Significa immergersi in una cultura di valore, ricca di paesaggi adatti a tutti i gusti. I periodi migliori per recarsi in Corea del Sud sono la primavera e l’autunno.
L’itinerario inizia nella città di Seul, la capitale della Corea del Sud, che offre la possibilità di conoscere una popolazione molto evoluta ed una metropoli piena di attrazioni. I principali siti turistici della città sono il Palazzo Ch-anggyonggung, residenza estiva del vecchio regnante, il Tempio Chongmyo, il parco T’apkol, uno spazio incredibilmente verde con un valore storico importante, in quanto fu teatro della lettura della Dichiarazione di Indipendenza, nel 1919.
Il porto turistico di Busan è un’altra grande attrazione coreana, dove si trovano le due principali spiagge, Haeundae e Gwangali, dove è possibile assaporare un’ottima qualità di pesce.
Se siete amanti della tecnologia, potete visitare la sede principale dell’azienda Samsung, fondata nel 1938, tempio di tutte le nuove tecnologie. In questo luogo potrete ammirare ed acquistare gli innovativi dispositivi della Samsung, come i tablet di ultima generazione, gli smartphone, gli ultimi modelli di orologi smartwatch (qui alcuni esempi), le innovative fotocamere, ecc…
Dopo aver fatto il pieno di tecnologia è consigliabile recarsi nella cittadina di Danyang, nella quale ammirerete una vallata molto profonda, scavata dal passaggio del fiume Namhangang. Qui potrete visitare le Cave Gosu, delle grotte anche dette “palazzo sotterraneo”, per via della loro vastità.
Per gli amanti della storia, sarà possibile visitare i resti delle tombe reali e dei templi, situati a Kiongju.
Per tutti coloro che amano ammirare la bellezza dei paesaggi balneari, il consiglio è di visitare le spiagge nei pressi di Samch’ok, dove potrete anche scalare le pareti di scogli che affacciano sul Mare del Giappone.
Per gli appassionati delle attività fisiche all’aria aperta, esiste anche la possibilità di fare trekking nei parchi nazionali, come il Seoraksan e il Songnisan.
La Corea del Sud offre anche molte isole da poter visitare (1700 in totale), tutte racchiuse nel parco nazionale di Dadohae Haesan e caratterizzate da una natura colorata e rigogliosa.