Viaggi negli Stati Uniti: le città da non perdere

Gli Stati Uniti sono una terra immensa e impossibile da visitare in un solo viaggio, ma questo non impedisce di imbarcarsi per un meraviglioso coast to coast alla scoperta di luoghi indimenticabili dopo aver contattato un buon noleggio auto direttamente negli USA e scegliere almeno 5 destinazioni come assaggio dell’esperienza.

Boston, capitale del Massachusetts, è una delle città più ricche di storia e cultura negli Stati Uniti. Fondata nel diciassettesimo secolo da Puritani Inglesi ospita alcune tra le più prestigiose università del mondo che le sono valse il soprannome di ‘Atene d’America’.

Circondata dagli splendidi paesaggi del New England che offrono un’esperienza unica durante il periodo del ‘foliage’ autunnale, la città è sede della più antica maratona annuale del mondo, funestata nel 2013 da un attacco terroristico ma pronta a riprendere come la città tutta.

Continuando il nostro viaggio giù per la costa atlantica degli Stati Uniti a bordo dell’auto a noleggio ecco dopo poche ore sull’Interstate 90 ecco NYC, la Grande Mela, con i suoi cinque boroughs e l’inconfondibile skyline che si staglia davanti a voi. Attraversando il Bronx ci avvicineremo al Robert F. Kennedy Bridge che ci porterà sull’isola di Manhattan, centro nevralgico del nuovo mondo, passando in mezzo al quartiere nero ormai gentrificato di Harlem, l’Upper west side e proseguendo giù lungo la Henry Hudson Parkway. Un’ottima soluzione per raggiungere la città è quella di prendere il volo per New York su volagratis in modo da poter viaggiare con voli diretti, senza i tanto odiati scali che spesso si fanno in questa tipologia di viaggi intercontinentali.

Quest’ultima strada che corre lungo la sponda dell’Hudson regalando una vista sul New Jersey, ci porterà nella punta meridionale di Manhattan e vedremo davanti a noi la statua della libertà dominare la baia. Da questo luogo sarà inevitabile proseguire lungo il perimetro dell’isola fino al Brooklyn Bridge, percorrendolo per giungere al Borough più hip degli ultimi anni, dai lofts di DUMBO (la zona tra i ponti Brooklyn e Manhattan) con lo scorcio da ‘C’era una volta in America’ alla Promenade di Brooklyn Heights con una delle viste più belle sui grattacieli di Manhattan, fino ai birrifici artigianali di Williamsburg, dove nascono gli hipster. Rientrati a Manhattan è obbligatorio assaggiare un hamburger al corner Bistro nel west village tra l’ottava e Jane Street.

Il viaggio proseguirà lungo l’Interstate 80 al ritmo dei classici del rock per giungere a Chicago, la terza città per numero di abitanti negli States, che ha vissuto un’incredibile rinascita negli ultimi anni fino a dominare la scena con l’ascesa di Obama e molti dei suoi fedelissimi formatisi nelle Università presenti sulla sponda del Lago Michigan.

Chicago è splendida e qui si può inoltre gustare la ‘deep dish’ pizza, una pizza molto spessa che contende a quella di New York il primato per la più buona negli States. Fermatevi a dormire al Millennium Knickerbocker, che si trova proprio sul Magnificent Mile, il tratto più rinomato della Michigan Avenue e offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Proseguendo sull’interstate 80 si guida attraverso le grandi praterie per poi ammirare le Montagne rocciose e non si può evitare una fermata sul Grande Lago Salato vicino a Salt Lake City, Utah un luogo davvero unico al mondo dove i colori del cielo e dell’acqua si confondono in un ricordo indelebile. L’Interstate 80 conduce infine a San Francisco dove sarete accolti dallo spettacolo stupefacente della baia, che unisce la brulicante metropoli del sapere e della tecnologia al verde incontaminato delle colline, con l’incredibile sagoma del Golden Gate Bridge a coronare la vista mozzafiato. Perdetevi nel quartiere hippie di Ashbury Heights e poi respirate l’aria pura dell’oceano sui moli circondati da leoni marini e gabbiani. San Francisco è la splendida ultima tappa del viaggio.

Il Turistico è un sito che raccoglie le migliori esperienze e recensioni su viaggi e vacanze.