Viaggi enogastronomici in Friuli Venezia Giulia.

Il Friuli Venezia Giulia è una regione in cui il turismo può fare leva su una molteplicità di elementi: la grande varietà paesaggistica, i numerosi resti storici, romani e medievali in particolare, e non ultimo un interessante contesto enogastronomico. Una grande risorsa per tutti quei turisti per i quali viaggiare significa anche, o soprattutto, esperienze legate al mondo del gusto e della buona tavola.

In questo articolo vedremo quali sono le mete irrinunciabili del turismo enogastronomico in Friuli Venezia Giulia. Ovvero quelle località che hanno dato i natali alle migliori produzioni vinicole o alimentari della regione. La prima cosa da fare però è prenotare un B&B ad Udine. Il capoluogo udinese è infatti centrale e geograficamente strategico per raggiungere tutte le cittadine che andremo a menzionare.

La prima meta obbligatoria è sicuramente il borgo di San Daniele del Friuli da cui proviene l’omonimo prosciutto. Il prosciutto di San Daniele viene prodotto da un comparto di 31 produttori, è prodotto DOP e si caratterizza per il gusto dolce e delicato con retrogusto marcato. Un’altra località celebre per la produzione di un altro famoso prosciutto locale è il paese di Sauris. Prodotto IGP il prosciutto di Sauris si distingue per il gusto delicato caratterizzato da una leggera nota affumicata. Sauris non è famosa solo per il prosciutto ma anche per la birra Zahre, birra artigianale che si è distinta per alcune sue varianti molto particolari come quella alla Canapa o la versione Fumè.

Presso il borgo di origine medievale di Cividale del Friuli, celebre per essere stato fulcro dell’impero Longobardo è possibile assaporare alcuni tipici prodotti da forno in particolare dolci. Su tutti la Gubana, il dolce tipicamente invernale dal ricco ripieno da consumare con l’accompagnamento di un ottima grappa, ed i piccoli e golosi Strucchi.

La zona dei colli orientali del Friuli, un’ampia zona collinare che si estende dalle alture al di sopra di Udine fino alla provincia di Gorizia è caratterizzata da una ricca produzione vinicola in cui spiccano parimenti si a vini rossi che vini bianchi tra cui lo Chardonnay, i Pinot, il Merlot ed il cabernet.

Se vi recate invece a mangiare presso una qualsiasi osteria-ristorante tipicamente friulana non dimenticate di provare i Cjarsons, dei gnocchi con un ricco ripieno tra cui figura spesso anche la cioccolata, conditi con burro fuso e ricotta affumicata a scaglie, ed il celebre frico uno sformato di patate schiacciate e saporito formaggio.

Web designer ad Udine. Seo ovunque. Webmaster su Donna e Dintorni (blog per donne 2.0)