Vacanze in Grecia: le isole Cicladi e Santorini

Vacanze in Grecia: le isole Cicladi e Santorini

L’estate è ormai quasi agli sgoccioli; tuttavia, è ancora possibile organizzare una vacanza in una località di mare, soprattutto se si approfitta di quelle località che vantano ottime condizioni climatiche in buona parte dell’anno.
Una di queste è sicuramente Santorini, isola dell’Arcipelago delle Cicladi che rappresenta sicuramente una delle destinazioni greche più interessanti, soprattutto in questi mesi.
Sebbene la maggior parte delle isole Cicladi siano belle da visitare e presentino delle peculiarità tutte da scoprire, Santorini merita particolarmente di essere visitata, sia per le sue incredibili bellezze naturali, sia per la sua storia.
L’isola ha una conformazione davvero particolare, dovuta ad un’esplosione avvenuta in tempi antichi, la quale generò una caldera, oggi allagata, a forma di mezzaluna, al centro della quale si trovano delle isolette fumanti.


Ad affacciarsi su questa vi sono alcuni villaggi come Fira, che è la città principale dell’isola, Tharasis ed Ia (anche detta Oia), che rappresenta sicuramente il luogo più affascinante di Santorini.
É da Ia che si può infatti ammirare il tramonto sul mare in tutto il suo splendore, tanto che alcuni considerano quello di Ia come il tramonto più bello al mondo.
Tra le bellezze naturali dell’isola non si possono non menzionare le spiagge, che qui sono caratterizzate da una forte eterogeneità.
Tra le più famose spiagge di Santorini vanno citate quella di ciottoli neri di Kamari, situata nella parte sudorientale dell’isola. É poi possibile soffermarsi presso la Spiaggia Rossa, non particolarmente grande ma molto caratteristica grazie alla presenza di lastre nere e rosse di roccia vulcanica, oltre che alla sabbia che assume anch’essa un colore tra il nero ed il rossastro. Vicino alla Spiaggia Rossa si trova anche la cosiddetta Spiaggia Bianca, che è accessibile soltanto dal mare ed è più piccola delle altre, ma ugualmente affascinante.
Il mare intorno a Santorini è assolutamente meraviglioso e dal colore cristallino, e consente quindi di praticare diversi sport acquatici; questo è infatti il paradiso per gli amanti delle immersioni subacquee e dello snorkeling.
Ma Santorini non è solo mare e spiagge; se si vogliono conoscere gli aspetti più legati alla storia dell’isola, ci si deve sicuramente recare ad Akrotiri, un altro dei villaggi che si affacciano sulla caldera, famoso non soltanto per la splendida vista su questa, ma anche e soprattutto per la presenza di un importante sito archeologico. Qui si conservano infatti i resti di un’antica città minoica, che venne completamente sepolta dalla cenere vulcanica, e per questo si è perfettamente conservata nel corso dei secoli.


Sebbene la maggior parte dei reperti più importanti siano oggi conservati presso il museo archeologico di Atene, il sito merita in ogni caso una visita, sia per le sue fattezze che per la propria particolare conservazione, che fa venire in mente Pompei.
Da visitare sono inoltre l’antica città di Thera, che risale al IX secolo a.C. ed è di origine dorica, e la già citata Fira, che racchiude il Museo Archeologico ed il Museo della Thera Preistorica.
Se siete quindi alla ricerca di una vacanza all’insegna del relax, ma anche delle escursioni naturalistiche e di percorsi di carattere culturale, prenotate al più presto un albergo 3 stelle a Santorini, oppure, se avete più tempo a disposizione, riservate anche una camera approfittando di offerte a Mykonos, altra affascinante isola delle Cicladi, e fate così un giro di alcune delle perle di questo incredibile arcipelago.

Il Turistico

Il Turistico è un sito che raccoglie le migliori esperienze e recensioni su viaggi e vacanze.

Leave a Reply