Vacanze ecosostenibili in Salento

Avrete sicuramente sentito parlare di vacanze ecosostenibili. Si tratta di una tipologia di vacanza all’insegna del ridotto impatto sull’ambiente, un turismo mirato alla promozione del territorio e ad un suo sviluppo sostenibile, basato sull’assenza di degrado ed esaurimento delle risorse naturali.

Una tipologia di vacanza che sta riscuotendo un successo sempre maggiore, interessando diverse zone d’Italia, come il caldo Salento, sempre più attento a questioni di questo tipo. Le numerose strutture presenti sul territorio cercano di unire sempre di più al piacere di una vacanza il rispetto per l’ambiente, incastonandosi in location naturali bellissime.

Sono i B&B che la fanno da padrone nel panorama delle vacanze ecosostenibili salentine, forse perché molti di questo nascono su strutture che tempo prima erano aziende agricole e diventa quindi un obbligo mantenere un legame con la propria storia.

Un esempio tra tutti il bed and breakfast Vigne Vecchie che si trova vicino a Otranto, in particolare a Casamassella, realizzato ammodernizzando un edificio appartenuto alla famiglia da generazioni, qui anni prima si coltivavano i prodotti tipici della terra salentina, prodotti che oggi vengono riproposti agli ospiti con tutta la genuinità e la bontà che li contraddistingue.

Prodotti a chilometro zero e fonti energetiche rinnovabili sono solo alcuni degli aspetti che caratterizzano le strutture votate alla sostenibilità del turismo, fondendo in un’unica soluzione il contatto con la natura, l’amore per il territorio e gli animali.

Alcune, soprattutto nell’ambito degli agriturismi, si dedicano ad esempio alla produzione di concime organico utilizzando scarti alimentari ed evitando l’utilizzo di pesticidi e altri veleni chimici che minano l’esistenza di api ed altri importanti insetti impollinatori.

Altre invece si mostrano più interessate al recupero di elementi architettonici storici, grazie al restauro di case rurali, come spesso avviene nel territorio salentino, seguendo le nuove tecniche di bioarchitettura.

In questo modo si contribuisce alla salvaguardia del territorio e si risparmia in quanto a consumi energetici. Un modo per sottolineare l’importanza sociale del turismo, attraverso la sensibilizzazione della clientela verso determinati e importanti aspetti.

Pensate che l’Italia è uno dei paesi più attenti alla sostenibilità ambientale, in quanto a strutture ricettive, e anche i turisti dimostrano un comportamento eco-sostenibile molto più elevato in vacanza, rispetto a quando sono a casa.

E il Salento è il territorio ideale per dedicarsi qualche giorno di vacanza nel pieno contatto e rispetto della natura. Un posto dai paesaggi naturali incredibili, la cui costa è disseminata di spiagge paradisiache troppo spesso maltrattate da turisti irrispettosi.

Amarne non solo le attrazioni turistiche ma la sua essenza più vera, farà di voi dei turisti intelligenti, che potranno riportare a casa non solo tanti ricordi indimenticabili, ma anche la consapevolezza di aver fatto qualcosa di buono per la nostra terra.