Vacanze agrituristiche in centro Italia

Vacanze agrituristiche in centro Italia

Nella nostra bella penisola merita certamente un posto di rilievo la parte centrale, la zona compresa fra la media Toscana, il Lazio e l’Umbria, sono zone molto frequentate dai turisti, affascinati dalle città d’arte classiche e imperdibili, ma ricche anche di piccoli borghi e luoghi di nicchia meno battuti dal turismo di massa ma che sicuramente vale la pena visitare. Partendo dall’Umbria, per prima cosa, una volta decisa la zona che più ci piace, occorre trovare un agriturismo Umbro che fa al caso nostro, lo possiamo trovare comodamente sulla rete anche se la soluzione migliore consiste nello sfruttare l’esperienza degli amici che ci sono già stati. Una volta trovata la struttura agrituristica più adatta alle nostre esigenze cominciamo a catalogare i posti da vedere in ordine di importanza, se come detto prima tralasciamo le zone famose, possiamo optare per la zona intorno a Orvieto, ricca di cose interessanti, per prima cosa merita una visita al duomo che anche se già vista è una vera goduria per gli occh, ammirare la maestosa facciata della cattedrale, forse una delle più belle esistenti. Poi il Pozzo di San Patrizio, profondo una sessantina di metri e con due spirali continue che non si incontrano usate per scendere e salire in modo che chi scende non incontra mai chi sale , questo era fondamentale in quanto scendendo con i muli per caricare l’acqua non si incrociavano fra chi saliva e chi scendeva.

orvieto

Una cosa che pochi conoscono di Orvieto è la parte nascosta sotterranea, una serie di locali interrati molto vasti visitabili tutti i giorni che vale la pana conoscere. Da Orvieto poi si può andare in poco tempo nelle zone limitrofe, a Terni per vedere la Cascata della Marmore ed il lago di Piediluco, poi verso Assisi e Santa Maria degli Angeli per vedere le zone e la cattedrale di san Francesco. passando al ritorno per Deruta con le sue ceramiche. Questo per l’Umbria, ma vicino non dimentichiamo il Lazio, estesa regione che noi visiteremo nella parte alta, senza scomodare Roma e tutto ciò che comporta. cerchiamo quindi un agriturismo Laziale badando che sia nella Tuscia Viterbese, quella zona che comprende il nord della provincia di Viterbo e le zone limitrofe.
se ci piace fare il bagno ci sono i laghi molto ben attrezzati turisticamente, parliamo di Bolsena il più grande poi Vico, quest’ultimo immerso fra i Monti Cimini con un fascino unico. poi nel Viterbese ogni piccolo paese è una storia a se, la maggior parte conservano inalterata la zona del centro storico medievale, sembra quasi un salto indietro nel tempo. con escursioni di un giorno oltre che Viterbo con il suo quartiere medievale di San Pellegrino possiamo fare il giro del Lago di Bolsena, una settantina di km di bellezze naturali e magari in battello andare a visitare l’isola bisentina in mezzi al lago. Quale che sia la meta perdete tempo a scegliere l’agriturismo più adatto a voi, scegliete un agriturismo puro, non un albergo travestito da casale, con animali veri da far vedere ai vostri bambini, con il latte fresco della fattoria per colazione e la marmellata fatta in casa, il tutto nella pace della natura cullati dal canto degli uccellini. questa è una vacanza nella natura, per il caos della città c’è tempo quando la vacanza finisce!

Il Turistico

Il Turistico è un sito che raccoglie le migliori esperienze e recensioni su viaggi e vacanze.

Leave a Reply