UN MESE AL TRITTICO “LEGGENDARIO”, DAL 15 AL 17 LUGLIO SI PEDALA CON LA “CHARLY GAUL”

Il 17 luglio “La Leggendaria Charly Gaul UCI Gran Fondo World Series”

Il 15 luglio cronometro a Cavedine (TN)

Sabato 16 luglio appuntamento ciclostorico con “La Moserissima”

Sul Monte Bondone l’arrivo scenografico de “La Leggendaria Charly Gaul”

 

 

Un tris di giornate dedicato alle due ruote nel cuore di Trento e all’arrivo sul Monte Bondone, che accoglie ogni anno migliaia di ciclisti e appassionati da tutto il mondo per rivivere la storia di una salita mitica.

Tra un mese i cicloamatori ricorderanno l’impresa di Charly Gaul al Giro d’Italia 1956, “La Leggendaria Charly Gaul UCI Gran Fondo World Series” domenica 17 luglio riproporrà i percorsi granfondo e mediofondo rispettivamente di 141 km e 4000 metri di dislivello e 57 km e 2000 metri di dislivello, gli stessi che hanno entusiasmato con furore nella scorsa edizione, oltre alla cronometro a Cavedine (TN) di venerdì 15 luglio e alla seconda edizione della ciclostorica “La Moserissima” di sabato 16 luglio, eventi principali di una tre-giorni sui pedali che coinvolgerà gli atleti anche con molteplici iniziative.

Il vero motore e fulcro de “La Leggendaria Charly Gaul”, organizzata e gestita dall’Asd Charly Gaul Internazionale e dall’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, sarà la città di Trento. Una città romana che nel corso della propria millenaria evoluzione ha saputo attrarre elementi di tradizioni fra loro molto diverse, provenienti dal Nord e dal Sud Europa, fondendoli in un mix davvero unico, tanto da essere stata scelta come sede del Concilio della Controriforma (1545-1563). Trento custodisce una storia fatta di tradizione mitteleuropea e cultura italiana, perfettamente testimoniata da siti archeologici e musei d’eccellenza, dal Castello del Buonconsiglio, il maggiore complesso monumentale del Trentino – Alto Adige, alla Basilica paleocristana e al Museo Diocesano Tridentino, fino agli spazi espositivi d’avanguardia delle Gallerie di Piedicastello e del MUSE, il modernissimo centro della scienza disegnato da Renzo Piano. Centro di tradizione ed innovazione, Trento è anche palcoscenico di festival, mostre ed eventi culturali che richiamano turisti da tutta Europa. Una città che ha un forte legame anche con il suo territorio e delle profonde radici agricole.

La Valle dei Laghi sarà invece teatro della gara a cronometro di venerdì 15 luglio, che è anch’essa prova di qualificazione alla finale del Campionato del Mondo UCI Gran Fondo World Series, come “La Leggendaria Charly Gaul” della domenica. Il percorso della ‘crono’ sarà quello collaudato nelle scorse edizioni e i cronomen sfrecceranno lungo i 24 km dell’anello con partenza e arrivo a Cavedine. I primi chilometri di gara presentano una breve salita pedalabile verso Vigo Cavedine, dopodiché una veloce discesa porterà i concorrenti sulle sponde del Lago di Cavedine. Si proseguirà poi in pianura fino alla località Ponte Oliveti dove comincerà la salita verso Castel Madruzzo e Lasino, ultimo ostacolo da superare prima della finish line.

Affascinante e veloce l’itinerario, a quindici minuti d’auto da Trento si apre la Valle dei Laghi, con i bacini acquiferi di Terlago, Santa Massenza, Toblino, Cavedine e altri meno ampi, una zona che tocca anche i piccoli borghi di Vezzano, Lasino, Calavino, Padergnone e che mescola vegetazione mediterranea e alpina. Sovrastano la Valle dei Laghi le pendici occidentali del Monte Bondone, teatro del suggestivo arrivo de “La Leggendaria Charly Gaul”, una “montagna in città”, perché a pochi chilometri da Trento offre tutto quello che un appassionato di natura e di sport può desiderare, godendosi lo spettacolo delle vette dolomitiche, nel silenzio e nella pace dei boschi del Trentino.

Info: www.laleggendariacharlygaul.it