Trasferirsi in Australia: un sogno italiano.

L’Australia sta diventando sempre di più una meta da sogno per gli italiani: in media ogni anno 50 mila nostri connazionali cercando di trasferirsi in Australia, con l’idea di rimanerci.

Se anche tu hai questo sogno, devi seguire qualche passo fondamentale per evitare sbagli e mal di pancia.

Il primo è sicuramente quello del visto. Molte agenzie offrono supporto per i visti per studenti, lavoratori e per il visto working holiday, come Just Australia. Come in ogni parte del mondo, anche l’Australia ha la sua dose di burocrazia e spesso conviene affidare il lavoro di richiedere un visto per trasferirsi in Australia ad organizzazioni o agenzie che lo fanno di mestiere.

Hai ottenuto il tuo visto? Perfetto. Che sia uno che ti permette già di lavorare o per studiare in Australia, uno dei passi fondamentali è capire esattamente dove vuoi andare. Sydney è sicuramente una delle mete favorite dagli italiani ma città come Perth stanno avendo una decisa espansione economica che potrebbe rivelarsi molto interessante.

Il volo in Australia costa e non ce n’è scampo, prenditi per tempo e cerca voli low-cost fuori stagione se vuoi risparmiare qualcosa. Ma prima di prendere e saltare sull’aereo con l’intenzione di trasferirsi in Australia, ognuno dovrebbe cercare una sistemazione provvisoria che funga da “campo base” mentre si cerca qualcosa di più definitivo dopo le prime notti.

Prima di cercare lavoro ti toccheranno altre scartoffie: devi ottenere il codice fiscale australiano, creare un curriculum sugli standard australiani, aprire un conto e stringere un contratto telefonico.

E’ una bella fatica trasferirsi in Australia, ma siamo quasi alla fine!

Per trovare casa ci sono moltissimi portali online ma come sempre il metodo migliore è il passaparola, per questo è più strategico fare qualche mese con un visto studente o WH per prendere contatti e sondare il terreno e poi tornare con un piano per trasferirsi in Australia.

A monte di tutti questi passaggi è buona praticare parlare con un migration agent che consigli chi vuole trasferirsi in Australia valutando le competenze linguistiche, i possibili sbocchi lavorativi e qualifiche.