TRA UN MESE IN SELLA ALLA VALPOLICELLA, GF EDDY MERCKX IN TERRA VERONESE

In provincia di Verona pedali roventi il 7 giugno con la GF Eddy Merckx 2015

Valpolicella terra di enogastronomia, natura e cultura

Nona edizione con due percorsi da godere anche in Trentino

Quota bloccata per chi si registra entro maggio

 

 

Si entra oggi nell’ultimo mese prima dello start della Granfondo Eddy Merckx a Rivalta di Brentino Belluno, in provincia di Verona, e domenica 7 giugno gli appassionati di bicicletta sono chiamati all’appello di quella che in Italia è la “Granfondo del Cannibale”.

Quest’anno lo staff Alé ha deciso di mandare in campo una 9.a edizione che della tradizione fa tesoro e punta a soddisfare la …fame di granfondo di tutti quanti, con la riconferma in toto dei percorsi tanto apprezzati la primavera scorsa. Tracciati di 135 km e 2879 metri di dislivello e il “Medio” di 84 km con dislivello di 1523 metri complessivi che dopo la veloce passerella in Valle dell’Adige entrano con gioia in Valpolicella e da quel momento i concorrenti pedalano tra vigneti rigogliosi, natura avvolgente e piccoli centri dove una visita è vivamente consigliata, nel prima o nel dopo gara.

Sant’Ambrogio è il punto di partenza della prima salita che in gara porta a San Giorgio, ma è anche un borgo con chiare testimonianze risalenti all’Età del Bronzo e del Ferro. La Pieve Romanica riporta viva l’arte longobarda, quella romana è visibile in numerose strutture e le vicine Villa Serego Alighieri e Villa Nichesola sono tra le più importanti di tutta l’area. Il territorio di Fumane fa da sfondo al successivo passaggio di gara e contiene la tanto amata quanto temuta – sportivamente parlando – Cronoscalata del Cannibale fino a Breonio e fino al 15% di pendenza. Non lontano si può curiosare all’interno del Parco delle Cascate di Molina e del Museo Botanico della Valpolicella e della Lessinia con una visita a Villa della Torre, una bella villa del Cinquecento veronese.

Dopo i pascoli lessini, granfondisti tutti giù di nuovo verso valle e Borghetto dove è posto il bivio fra i due tracciati, e mentre i mediofondisti puntano le ruote verso Rivalta chi avrà scelto la variante lunga si dirigerà verso Avio, in provincia di Trento, e il suggestivo Castello di Sabbionara che segna l’inizio dell’erta che con media del 7,1% di pendenza porta a San Valentino di Brentonico, fino a 1.343 metri. In discesa poi si torna in Valle dell’Adige e gli ultimi chilometri bisogna far correre il più possibile le proprie ruote fine per raggiungere il traguardo a Rivalta, con il sempre gradito riso party a rifocillare tutti i concorrenti.

Fino al 31 maggio la quota di registrazione alla GF Eddy Merckx 2015 rimane inchiodata a 30 Euro e assieme al posto in griglia nel pacco gara c’è anche un gadget tecnico Alé. Le iscrizioni si effettuano tramite i canali consueti ma anche recandosi in uno dei negozi convenzionati, consultabili sul sito ufficiale dell’evento www.granfondoeddymerckx.com.

Nella giornata di sabato 6 giugno gli organizzatori di Alé hanno in programma una piacevole pedalata della vigilia, che inizierà a scaldare le gambe e far crescere l’entusiasmo per l’evento del giorno successivo.

La Granfondo Eddy Merckx sarà terza prova del blasonato Alé Challenge che dopo le prime due gare tra Vicenza e l’Altopiano di Asiago ora punta verso i territori veronesi e trentini. In Trentino proseguirà poi il 14 giugno con la Marcialonga Cycling Craft, per tornare in Veneto successivamente con la GF Asiago il 28 giugno. A luglio si passa per Treviso e successivamente Trento con La Leggendaria Charly Gaul, prima della chiusura a settembre ancora in Veneto. Tutto il calendario è su www.alechallenge.com, con le informazioni dettagliate della gara su www.granfondoeddymerckx.com, senza dimenticare le relative pagine Facebook e Twitter.