Scopriamo la Galleria Borghese a Roma

Roma è una meravigliosa città visitata ogni anno da un gran numero di turisti per i suoi splendidi monumenti, ma non solo, infatti molti visitano la Capitale anche per i suoi suggestivi musei, tra i quali risalta la Galleria Borghese, una straordinaria struttura museale situata nella Villa Borghese “fuori Porta Pinciana”. Circondata dal verde del parco pubblico più amato dai romani e non solo, la Galleria Borghese custodisce un autentico scrigno di pregevoli tesori artistici, i quali attirano milioni di visitatori ogni anno. La soluzione ideale per scoprire il magnifico patrimonio artistico del museo è soggiornare in uno dei tanti bed and breakast a Roma, molti dei quali si trovano a pochi passi dalla Galleria.

Il museo ospita capolavori realizzati da grandi artisti anche se si contraddistingue per l’elevato numero e l’importanza delle sculture del Bernini e delle tele del Caravaggio. Altri artisti le cui opere sono visibili nella Galleria sono: Gian Lorenzo Bernini, Antonio Canova, Raffaello, Pieter Paul Rubens e Tiziano, solo per citare i più importanti. Costituita nel 1902, la Galleria è frutto del collezionismo del Cardinale Scipione Borghese, il quale ad inizio 1600 fece costruire questa villa proprio per collocarvi la sua preziosa collezione. Considerato un vero e proprio paradiso dagli amanti dell’arte, il museo ospita alcuni capolavori che lasciano senza parola per la loro bellezza unica, tra i quali si segnalano: “Il ratto di Proserpina” e “Apollo e Dafne” di un giovane Gian Lorenzo Bernini, “Amor Sacro e Amor Profano” di Tiziano, il ritratto di “Paolina Bonaparte Borghese” eseguito dal Canova tra il 1805 e il 1808, “Il ragazzo con la canestra di frutta” di Caravaggio e “La caccia di Diana” del Domenichino.

Così ricca di opere e capolavori, la Galleria Borghese è il luogo ideale per trascorrere una giornata alla scoperta di alcune delle maggiori espressioni dell’arte.

Leave a Reply