Scicli e la spiaggia di Sampieri, due località della Costa Iblea da visitare

ScicliLa Costa Iblea è una delle aree balneari più rinomate della Sicilia. Una località di mare, con borghi di pescatori che caratterizzano tutto il litorale. Spiagge grandissime, di sabbia dorata e un mare pulito e profondo. Uno dei borghi più belli della Costa Iblea è Scicli, a 24 chilometri da Ragusa.

Scicli, patrimonio dell’Unesco

Scicli, insieme ad altri comuni siciliani, nel 2002 è stata inserita nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO, come esempio di città  barocca siciliana. Un paese citato tra i migliori esempi del Barocco Siciliano,  armonicamente collocato in una superficie circoscritta da  tra tre cave, che ha origini molto antiche, probabilmente risalenti a oltre tremila anni fa. Un luogo dal ricco interesse storico artistico, ma anche una località turistica d’eccezione, con spiagge bellissime e paesaggi mozzafiato.

Il mare e le spiagge di Scicli

L’area marittima di Scicli è Sampieri, un piccolo e grazioso villaggio situato su uno sperone di roccia calcarea, racchiuso tra due spiagge di sabbia dorata e finissima. Un lungomare panoramico che conduce a un paesino adagiato sul mare  con una spiaggia, tra le più belle della Sicilia, che Legambiente e Touring Club Italiano hanno annoverata tra le spiagge più belle d’Italia, oltre che inserirla nella “Guida Blu 2014”. Sampieri, inoltre, con le sue dune di sabbia finissima e la sua antica fornace che chiude la baia, ubicata sul mare, è resa ormai famosa  scelta dalla serie televisiva “Il commissario Montalbano” che l’ha scelta come set per le sue riprese.

I villaggi turistici di Scicli

Una delle più belle strutture ricettive del comune di Scicli è sicuramente l’IGV Club Baia Samuele, un resort bellissimo, che si trova in uno dei posti più incantevoli della Sicilia. Una spiaggia di sabbia dorata finissima, molto attrezzata, con ombrelloni, lettini e sdraio, centro velico, ristorante e bar. Luogo ideale per famiglie con bambini. La struttura si presenta architettonicamente divisa in due corpi uno hotel, l’altro villaggio albergo ed ha conseguito la certificazione ISO 140001 vantando impatto ambientale zero sull’ecosistema circostante;è dotata di tre ristoranti, quattro bar, pizzeria, piano-bar, anfiteatro, cinema, una piscina semi-olimpionica, vasca idromassaggio, una piscina caraibica con acqua dolce,una discoteca a mare e un ristorante sulla spiaggia ma anche un centro benessere di oltre 3.000 metri quadrati; questo e tanto altro è l’IGV Club Baia Samuele. Sarebbe un affronto considerare l’ IGV Club Baia Samuele un villaggio turistico in Sicilia: questo è in realtà un luogo di vacanza di lusso, dove potersi permettere una vacanza rilassante in camere ben rifinite e perfettamente calate nel contesto ambientale siciliano, immerse nel verde di un lussureggiante giardino tipicamente siciliano ove le fragranze di aranci e limoni si mescolano alle numerose essenze delle innumerevoli e ricercate specie di piante che danno un impatto cromatico sorprendente e variegato. Ovunque fiori e macchie colorate di viola, di rosso, di giallo: un vero e proprio tripudio di essenze e di colori. Ma l’IGV Club è anche tanto divertimento, per chi desidera coinvolgersi nelle attività sportive e di animazione diurne e serali. Il Club Baia Samuele è un vero e proprio centro di eccellenza tra le strutture ricettive siciliane, un paradiso per adulti e ragazzi ove ognuno potrà godersi la sua vacanza, ma anche per bambini piccoli e piccolissimi che verrano coccolati da una squadra di ragazze di una una nursery qualificata e ben attrezzata.

Cosa vedere a Scicli

Una città barocca, ricca di palazzi e monumenti che meritano di essere visitati. Tra gli edifici più belli c’è sicuramente Palazzo Beneventano, imponente e maestoso, questo palazzo è decorato con animali fantastici, piena espressione dello stile barocco. Molto simile, per la sua eleganza architettonica è anche Palazzo Fava, con i suoi balconi barocchi ornati con grifoni e mostri di stile medievale e manieristico. Bellissime anche le sue chiese: la Chiesa di San Bartolomeo Apostolo e la Chiesa di San Giovanni Evangelista, dalle linee architettoniche barocche eleganti e sinuose. Infine se vi trovate a Scicli, non potete fare a meno di visitare il suo Castello. Un paese ricco di architettura sacra e profana, in cui il turista può immergersi alla scoperta di tesori e grandezze del passato.

Cosa vedere a Noto

Il centro storico della città di Noto è stato dichiarato Patrimonio dell’Unesco nel 2002. La cittadina è uno dei più interessanti esempi di barocco siciliano presenti sull’isola. La Porta Ferdinanda è il primo capolavoro che accoglie gli avventori all’ingresso. Si tratta di una porta a un solo arco inquadrata da due semicolonne con capitelli corinzi di pregevole fattura.

Anche il Palazzo Ducezio posto davanti alla cattedrale ha un profilo del tutto particolare. Il suo loggiato edificato a fine Settecento lo rende inconfondibile. Vale sicuramente una visita approfondita la cattedrale dedicata a San Nicolò che con la sua imponenza domina tutta Noto.

Cosa vedere a Modica

Modica è un gioiello barocco tutto da scoprire. Fu quasi riedificata per intero dopo il terribile terremoto del 1693 ma ancora rimangono strutture precedenti a quella data come ad esempio la Chiesa rupestre di San Niccolò Inferiore e la Chiesa del Carmine con il suo interessante portale gotico.

Fra le chiese più belle edificate in stile barocco presenti a Modica c’è quella dedicata a San Giorgio. L’imponente scalinata porta dinnanzi alla superba facciata. L’interno è caratterizzato da cinque navate decorate con stucchi pregevoli, dipinti e un gran numero di opere in argento e in altri metalli preziosi.

Leave a Reply