Residence a Bologna: dormire a due passi dal centro

Tra le tante cose da vedere durante una vacanza a Bologna, dobbiamo ricordare sicuramente le varie torri. Il modo migliore per vivere intensamente la città è quella di soggiornare in un residence Bologna, in questo modo sarà possibile visitare tutta la città rapidamente e senza dover ricorrere ai mezzi pubblici.

A Bologna, tra il XII ed il XIII secolo, furono innalzate numerose torri come simbolo di potere delle famiglie più ricche e mezzo di difesa tra le stesse, contrapposte tra loro durante il periodo della lotta per le investiture filo-imperiali e filo-papali. Altre torri più basse avevano una funzione di casa ed infatti erano dotate di più aperture, di mura meno spesse e di una pianta rettangolare.

Oltre a queste furono anche edificati i “Serragli” o “Torresotti”, una serie di 18 porte sormontate da una torre, innalzate in corrispondenza della seconda cerchia di mura del XII secolo. Oggi ne rimangono solo quattro, in pieno centro storico.

Se decidete di soggiornare per una vacanza a Bologna, potete prendere in affitto un appartamento presso la Residenza Ariosto, in via Marsala. La struttura è l’ex istituto Ariosto ed è stata recentemente ristrutturata e ne sono stati ricavati degli appartamenti e monolocali molto moderni e pratici. La Residenza Ariosto offre la possibilità ai suoi ospiti di affittare una sistemazione in un residence per lunghi periodi a Bologna, e quindi ideale per chi soggiorna per l’Università, l’Ospedale Maggiore, l’Istituto Rizzoli. La Residenza Ariosto è inoltre molto comoda per chi vuole una sistemazione durante le numerose fiere che ogni mese si svolgono presso il quartiere fieristico della città emiliana.