Progettazione e Realizzazione Giardini: Come progettare e realizzare un giardino

Spazio Verde è il sito dell’azienda leader in Italia nella realizzazione e progettazione di giardini e spazi all’aperto e in questo articolo vi spiegheremo come è possibile progettare e realizzare un giardino.

Come progettare un un giardino

Preparare al meglio il terreno è un fattore determinante per la progettazione di un giardino, quindi eliminare dal terreno erbacce, togliere pietre e vecchie radici sono i primi passi da compiere, così come controllare il PH del terreno stesso e capire se c’è bisogno di migliorarlo con sabbia o torba, se deve essere fresato, concimato o se lasciarlo riposare per alcune settimane prima di mettersi al lavoro per la realizzazione del giardino. Se si desidera avere un manto erboso eccellente è fondamentale la scelta del seme ed in questo caso è opportuno affidarsi ad un esperto in materia, il quale valutando le diverse variabili del terreno saprà indicare la giusta miscela di sementi da piantare.

Esistono due tipologie di semina a seconda della grandezza del terreno, infatti per quelli di piccole dimensioni è preferibile usare la semina incrociata a spaglio, mentre per i terreni di dimensioni ampie è consigliabile usare le seminatrici semiautomatiche. Il manto erboso deve essere curato nei minimi dettagli, perchè la sua importanza non si limita all’aspetto estetico ma anche all’utilità, perchè esso produce ossigeno, limita il consumo dell’azoto e umidifica l’aria.

realizzazione giardini

La scelta delle piante

Dopo aver messo a punto il terreno bisogna progettare la scelta delle piante per rendere il giardino armonioso.

La scelta del posizionamento delle piante è molto importante per un bel giardino e poi bisogna fare i giusti accostamenti, infatti sia le pianti perenni che annuali svolgono un ruolo importante nell’architettura del verde. Per creare macchie fiorite all’insegna del buon gusto è consigliabile piantare specie tuberose con quelle rizomose. E’ da non sottovalutare un altro aspetto per rendere un giardino perfetto e cioè l’altezza e l’accostamento dei colori, quindi le piante più alte vanno inserite al centro e ai bordi, mentre quelle più basse servono a formare le bordure. Se nel giardino esistono pendii questi vanno valorizzati dando loro un aspetto non troppo regolare ma che non vada in contrasto con il resto del giardino.

Come realizzare un giardino

Adesso si può passare alla realizzazione del giardino in precedenza progettato. In primo luogo bisogna decidere su quale tipologia di piante si vuole puntare, perchè la scelta è davvero ampia: fiori in vaso, alberi da frutto, aiuole, siepi, piante grasse, giusto per citarne alcune.

Se si vuole puntare sulle piante grasse si deve sapere che queste non hanno bisogno di tanta manutenzione e di cure particolari, in più rendono il giardino sempre ordinato, perchè sono piante longeve con una crescita lenta a volte addirittura decennale, quindi non hanno bisogno di essere potate. A queste piante possono benissimo essere associate alcune piante rampicanti soprattutto se il giardino è di piccole dimensioni. Le più usate per la creazione di un giardino sono l’edera e il glicine. Queste possono crescere in due modi e cioè o posizionando un sostegno creato apposta oppure avvolgendole attorno ad un ramo di un albero e non solo, si può anche tappezzare una parete, rendendola colorata e allo stesso tempo molto graziosa nel suo stile. L’uso delle piante rampicanti permette di occupare poco spazio grazie alla loro crescita verso l’alto e dare colore al giardino con le loro tonalità e foglie lucide. In un giardino di piccole dimensioni sono molto indicate proprio per la loro caratteristica di occupare spazio esiguo in un ambiente dove ogni centimetro quadrato deve essere sfruttato al meglio.

Vale la pena ricordare che per dare al giardino un aspetto ancora più caratteristico è obbligatorio fare ricorso ad alcuni elementi artificiali, come possono essere la creazione di un vialetto o un sentiero d’ingresso, magari composto da ghiaia. Si può anche creare una zona per lasciare liberi i bambini di giocare o anche un tipo di delimitazione che catturi lo sguardo, ottimo nella realizzazione di giardini privati, molto richiesti da coloro che hanno grandi spazi verde a disposizione e desiderano realizzarci giardini chiusi.

Come letto in questo articolo progettare e realizzare un giardino non è una missione impossibile, ma per farlo bisogna avere tanta passione e cura di ogni minimo particolare, solo in questo modo si potranno avere risultati che lasceranno a bocca aperta chi lo guarderà ma soprattutto renderà orgoglioso chi ne usufruirà. Il giardino se creato nel modo migliore regalerà alla casa un aspetto fiabesco e sarà anche molto utile per respirare aria genuina che sempre meno viene a mancare in un mondo ormai sopraffatto dal cemento, quindi chi ha la possibilità di poter sfruttare un terreno non deve assolutamente perdere l’occasione per crearsi uno spazio verde sia per l’estetica che per i benefici che questo può avere su sè stesso e sugli altri membri della famiglia.

Speriamo di essere stati esaustivi nella nostra spiegazione per le progettazione e la creazione di un giardino e che i nostri consigli possano essere d’aiuto per tutti coloro che hanno in mente di creare a proprio piacimento un giardino fiorito, colorito e da fare invidia. Sfruttare ogni centimetro quadrato di un terreno con piante e fiori al posto del cemento è un piacere e forse anche un dovere nei confronto del nostro pianeta.

Il Turistico è un sito che raccoglie le migliori esperienze e recensioni su viaggi e vacanze.