Primiero Dolomiti Marathon: in 1500 di 16 nazioni al via, presentazione dell’evento al MUSE di Trento

Al MUSE di Trento conferenza stampa della Primiero Dolomiti Marathon del 2 luglio

Sono intervenuti Piero Rosa Salva e Lorenzo Cortesi del Venicemarathon Club

Roberto Pradel, Paola Toffol e Gianantonio Zanetel hanno ‘dato voce’ a Primiero

Sergio Franceschinelli ha chiuso la serie di interventi portando il saluto dell’Assessore allo sport Mellarini

 

 

In una suggestiva sala al MUSE, il museo delle scienze di Trento, quella al quarto piano delle Alte Vette, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Primiero Dolomiti Marathon di sabato 2 luglio, un nuovo evento sportivo che vanta già 1500 iscritti e che darà voce al Trentino, alle Dolomiti e alla splendida realtà della Valle di Primiero.

Sono intervenuti il vicepresidente dell’US Primiero Gianantonio Zanetel, il presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva, Paola Toffol, presidente dell’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, il presidente della comunità di valle di Primiero Roberto Pradel, il segretario generale del Venicemarathon Club Lorenzo Cortesi e Sergio Franceschinelli, capo di gabinetto dell’Assessorato provinciale allo sport e cultura, in rappresentanza dell’assessore Tiziano Mellarini.

Il primo a prendere la parola è stato il presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva, il quale ha raccontato il connubio che ha legato la realtà lagunare alle montagne di Primiero: “Primiero è una realtà che noi stessi frequentiamo moltissimo, non solo per la bellezza dei paesaggi ma anche per l’accoglienza e la cordialità di questi splendidi luoghi, e perché no, anche per i grandi valori enogastronomici. È stato naturale ed immediato cogliere la proposta e l’idea degli amici dell’US Primiero, siamo orgogliosi di collaborare con questa grande realtà. Il nostro è un connubio che spero sia fecondo, siamo convinti della bontà di quest’iniziativa. Gli appassionati vogliono proposte nuove, non solamente cose “di pianura”, ma provare emozioni.”. Gli ha fatto eco il presidente della comunità di valle di Primiero Roberto Pradel, tessendo le lodi dell’organizzazione trentina: “Non posso che dire che anche questa volta, come in occasione di altri grandi eventi, saremo vicini all’US Primiero per supportare una manifestazione che ha valenza turistica, economica, ma anche di continuità e sviluppo nel settore dello sport, ringrazio gli organizzatori e i promotori che hanno pensato quest’idea, ed i volontari per quanto faranno, la partnership tra l’US Primiero ed il Venicemarathon Club continuerà sicuramente nel tempo”.

La presidente dell’ApT San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, Paola Toffol, ha parlato invece dell’ispirazione prettamente ‘green’ della manifestazione: “Produciamo energia rinnovabile e l’energia elettrica è autoprodotta. Intorno a questa sostenibilità è nato il progetto Green Way Primiero, non un’ipotesi ma un dato di fatto. Tenevo a ringraziare particolarmente il presidente del Venicemarathon Club che ha avuto parole così affettuose per il nostro territorio, questa è davvero un’iniziativa importante per far conoscere la zona di Primiero, garantisco che correre in questo scenario sarà un’esperienza indimenticabile. Grazie in particolare ai volontari di Primiero che sono sì volontari, ma lavorano come dei veri e propri professionisti”.

Tre i percorsi proposti, di 42, 26 e 6.5 km, li ha illustrati nel dettaglio il vicepresidente dell’US Primiero Gianantonio Zanetel: “Assieme a Luigi (Zanetel, presidente US Primiero – ndr), era da un po’ di tempo che pensavamo alla maratona, trovare un tracciato adatto a tutti per correre liberamente nei luoghi di montagna. La maratona parte da Villa Welsperg in Val Canali, arriva a San Martino e si sposta verso il bellissimo lago di Calaita, una corsa pensata per far correre un po’ tutti. La San Martino di Castrozza Trail di 26 km sarà invece molto meno impegnativa, praticamente si inserirà nel percorso della maratona. A Fiera di Primiero partirà infine la Family Trail di 6.5 km, una camminata veloce adatta a tutti, una specie di mini trail”.

Il segretario generale del Venicemarathon Club Lorenzo Cortesi conosce queste zone per averle frequentate da bambino: “La prima vacanza da solo l’ho fatta proprio a Primiero, quando ci hanno proposto questa sfida l’abbiamo presa al balzo, il personale dell’US Primiero è altamente qualificato, una competenza veramente lodevole. Sin da subito si è instaurato un clima di grande partnership che abbiamo cercato di valorizzare. Ad oggi abbiamo superato i 1500 iscritti, un dato significativo è anche quello delle 16 nazioni partecipanti e di tutte le regioni d’Italia presenti. Stiamo continuando a fare promozione, non ci fermiamo mai, sarà una festa, un evento di massa in un luogo unico. Con le tre distanze abbiamo pensato a tutta la famiglia, realizzando l’evento di sabato proprio per permettere ai partecipanti di godersi la domenica nella valle trentina”.

Il sostegno da parte delle istituzioni è arrivato dalla voce di Sergio Franceschinelli, capo di gabinetto dell’Assessorato provinciale allo sport e cultura, in rappresentanza dell’assessore Tiziano Mellarini: “Va evidenziato questo grosso lavoro di squadra fra la parte tecnica dell’US Primiero e la parte promozionale del Venicemarathon Club, il 2 luglio ci sarà un grande evento in cui verranno messi in risalto i valori propri dello sport, quali il rispetto dell’ambiente e della natura, in uno dei territori più belli del Trentino”.

Mancano pochi giorni al via, le premesse annunciano un appuntamento sportivo di alto livello e unico nel suo genere, che già alla prima edizione supera ogni più rosea previsione.

Info: www.primierodolomitimarathon.it

 

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

Leave a Reply