Perché visitare Senigallia e dintorni

senigalliaLe ragioni per alloggiare in un hotel con piscina Senigallia e immergersi nella vita di questa città da turisti sono davvero tante: questa località è, in effetti, un punto di riferimento turistico sin dagli anni Trenta del secolo scorso. Chi non conosce, per esempio, la celebre rotonda sul mare, immortalata anche in una famosa canzone? Quel luogo a metà tra il cielo, il mare e la terra non è solo un simbolo della città, ma anche un esempio del valore artistico di questo angolo delle Marche.

Ma per visitare questa straordinaria cittadina non si è certo obbligati a prenotare una standa di un hotel con piscina Senigallia: si può, per esempio, decidere di soggiornare al Castello di Montorado, un edificio storico e di gran lusso che accoglie i propri ospiti con tutti i comfort del caso. Sul sito www.castellodimonterado.it si possono osservare le straordinarie immagini del castello, nato sui resti di una pieve dei monaci avellaniti risalente a un migliaio di anni fa. Oggi la struttura è circondata da un bosco con viburni e allori, ma anche querce secolari e pini, voluto nel 1846 dal Conte Cerasi: in tutto, un parco di sette ettari per respirare aria pulita mentre si passeggia tra i sentieri all’ombra in una location tranquilla e che trasmette la massima serenità. Cosa può esserci di più bello del fresco garantito da un cedro del Libano?

A proposito dei borghi che vale la pena di visitare se si alloggia in un hotel con piscina Senigallia, invece, merita una menzione l’insieme di città murate che fanno parte della vallata del Misa. Per raggiungerle non bisogna fare altro che imboccare la Statale Adriatica in direzione Pesaro e arrivare a Castel Colonna, un paesino delizioso circondato – appunto – da mura storiche che permette di immergersi, anche se solo in senso metaforico, in un’epoca medievale, tra camminamenti di ronda e strade strette. Lo stesso avviene se ci si incammina verso Ripe, nota per il suo castello merlato che testimonia il suo passato di borgo fortificato.

A proposito di mura, ecco quelle di Corinaldo, che forse sono quelle che, in tutte le Marche, si sono conservate nel migliore dei modi. Anche il centro storico di questa località è davvero intrigante: passeggiarvi di sera, magari in estate, è molto piacevole. Vale la pena, insomma, di percorrere qualche chilometro per spostarsi dalla spiaggia del velluto in questo territorio in cui il tempo sembra essersi fermato. Per i credenti, l’occasione è da non perdere, anche perché qui si trova – e può essere visitata – la casa in cui nacque Maria Goretti.

I dintorni di Senigallia sono, dunque, un ricettacolo di bellezza e di scenari speciali: dalla vallata del Cesano agli scavi archeologici di Suasa prima di Castelleone di Suasa, passando per Nidastore, San Pietro, Arcevia e Loretello, ci sono proposte per tutti i gusti. Infine, una tappa obbligata è quella al castello di Piticchio, non lontano da Serra de’ Conti, con il suo centro storico assolutamente imperdibile. Come sono fortunati i marchigiani a vivere in un posto così speciale!