Pasqua in Toscana tra Arte e Natura

Pasqua in Toscana
Pasqua in Toscana

La ricorrenza della Pasqua, ogni anno, segna il ritorno della primavera e la voglia di concedersi viaggi all’aria aperta.

Che si preferisca immergersi nella natura, per concedersi piacevoli percorsi di trekking, piuttosto che visitare le città d’arte, la Toscana è senz’altro la destinazione in grado di coniugare i diversi tipi di scelta.

Tra colline mozzafiato, palazzi rinascimentali e borghi medievali, la Toscana consente di cambiare rapidamente scenario senza dover affrontare lunghi tragitti, come accade spostandosi dal Mugello a Firenze.

Il Mugello è stato particolarmente amato dai Medici che qui fecero costruire le loro ville più belle, ancora oggi visitabili. E sono molti gli artisti nati in quest’area, da Giotto a Donatello.

A Borgo San Lorenzo si trova anche Villa La Casa, dove nel ‘500 nacque Monsignor della Casa, autore del Galateo, il testo di riferimento per l’educazione di schiere di nobili ancora oggi famoso in tutto il mondo.

Da qui, in appena venti minuti di auto, è possibile raggiungere Firenze, dove assistere ai riti pasquali più gioiosi di tutta Italia.

Perchè Firenze, la ‘ghibellina’, ha trasformato la Resurrezione in una pagana benedizione di fuochi d’artificio.

La domenica di Pasqua, in Piazza del Duomo, i fiorentini assistono allo Scoppio del Carro, da cui traggono previsioni augurali sull’andamento dell’anno per la città.

Per trascorrere la Pasqua in Toscana e concedersi un soggiorno all’insegna del relax e di una completa remise en forme in vista della primavera è possibile approfittare della speciale offerta del Monsignor della Casa Country Resort.

Leave a Reply