Odore del vitigno in Alto Adige

Tutti conoscono l’Alto Adige per gli splendidi paesaggi alpini. Molti, però, conoscono bene questa regione italiana anche per gli ottimi vini che vengono prodotti. Differenti l’uno dall’altro grazie alle diverse caratteristiche peculiari del territorio, la viticoltura in Alto Adige si fa arte a tal punto da dedicargli un museo nei pressi del Lago di Caldaro.

Champagner

© Renaters – Fotolia.com

VAL VENOSTA
E’ la zona dove meglio si possono apprezzare vitigni bianchi, come il Pinot Bianco e il tedesco Müller-Thurgau, accanto ai più recenti e nobili vitigni a bacca rossa del Pinot Nero. È una zona caratterizzata da scarse piogge e terreni sabbiosi, caratteristiche che rendono unici i vini che vi vengono prodotti.

MERANO E DINTORNI
Il vitigno autoctono è lo Schiava, a bacca rossa e spiccatamente acida. Un tipo di vitigno bianco che si può trovare è il Riesling Renano, di origine tedesca e dal sapore fruttato, che da il nome anche ad una celebre manifestazione. Da menzionare il Merano Wine Festival & Culinaria, che celebra la tipica tradizione enogastronomica.

IL GIARDINO DEL SUD TIROLO
In questa parte dell’Alto Adige, costituito da Val d’Adige, Bassa Atesina e Oltradige, troviamo il Cabernet Sauvignon, dalla tipica bacca blu e il sapore intenso, che cresce rigoglioso grazie alla mitezza del clima dovuta alla vicinanza con il lago di Garda. Da percorrere la Strada del Vino, che da Bolzano porta a Solorno in un percorso enogastronomico eccezionale.

VALLE ISARCO
La zona più settentrionale, dominata da eccezionali paesaggi alpini. Qui i vitigni trovano il loro estremo dal punto di vista ambientale, ma i vini prodotti, soprattutto bianchi, risultano comunque pieni e corposi. È la zona del Pinot Grigio, del Sylvaner, originario dell’Alsazia, e del Riesling.

VAL DI FASSA, DOLOMITI
Troviamo abbondanza di vitigni, da bianchi (Pinot, Sylvaner e Riesling) a scuri (Merlot, francese a bacca nera, e Lagrein, a bacca rossa e autoctono dell’Alto Adige). La tradizione enogastronomica è tale che il vino fa parte dei banchetti che vengono organizzati nel Giardino delle Rose di Re Laurino. Come non partecipare con un soggiorno cercando “Vigo di Fassa hotel” su qualsiasi sito turistico?