Monumenti Aperti in Sardegna: parte la diciottesima edizione

sar-ca-ssaturnLa manifestazione Monumenti Aperti giunge alla sua diciottesima edizione e presenta un programma particolarmente ricco. Tutto cominciò nel 1997 a Cagliari, dove su iniziativa delle Associazioni Culturali Ipogeo e Imago Mundi ebbe luogo la prima edizione; da allora sono stati 106 i comuni sardi coinvolti almeno una volta nello svolgimento della manifestazione e quest’anno, per la prima volta, sarà coinvolto anche un comune piemontese, Santo Stefano Belbo, in provincia di Cuneo. Lo scopo della manifestazione è quello di tutelare e valorizzare i beni culturali sardi un week end di apertura totale di tutti i monumenti, che potranno essere visitati con l’aiuto di guide offerte gratuitamente dagli studenti delle scuole e da volontari. La Sardegna ogni anno viene scelta da milioni di turisti che desiderano trascorrere una vacanza all’insegna del relax. Sul sito di Mediterraneo Traghetti è possibile prenotare un traghetto per la Sardegna, Sicilia e l’isola d’Elba ed approfittare delle offerte low cost traghetti, in modo da risparmiare sul transfer.

Quest’anno la manifestazione si svolgerà nei week end di maggio. Ecco l’elenco completo delle date e dei comuni coinvolti:

3 e 4 maggio:

  • Codrongianos: piccolo paese di poco più di mille abitanti in provincia di Sassari;
  • Fluminimaggiore: paese di montagna situato in provincia di Carbonia-Iglesias;
  • Oristano: uno dei capoluoghi di provincia;
  • San Gavino Monreale: paese di novemila abitanti situato al centro della pianura del Campidano;
  • Sanluri: a metà strada tra Cagliari e Oristano;
  • Sardara: un altro piccolo paese della pianura del Campidano:
  • · Sassari: uno dei capoluoghi di provincia.

10 e 11 maggio:

  • Bosa: piccola cittadina situata nel fondovalle lungo il quale scorre il fiume Temo
  • Cagliari. La città dove la manifestazione nacque nel 1997.

 

17 e 18 maggio:

  • Alghero: piccola città della provincia di Sassari;
  • Arbus: Affascinante paese della provincia di Medio Campidano;
  • Assemini: comune di ventisettemila abitanti della provincia di Cagliari;
  • Cabras: piccolo centro della provincia di Oristano, situato nei pressi dell’omonimo stagno
  • Capoterra: comune di 23.189 abitanti della provincia di Cagliari;
  • Carbonia: uno dei capoluoghi di provincia;
  • Sadali. piccolo paese della provincia di Cagliari;
  • San Teodoro: paesino situato sulla costa nord-orientale
  • Sestu: cittadina non molto distante da Cagliari;
  • Settimo San Pietro: centro di pianura della provincia di Cagliari;
  • Sinnai: unno dei più estesi comuni della sardegan:
  • Tortolì – Arbatax: il comune più importante più importante dell’Ogliastra.
  • Villanovafranca: piccolo paese sulle colline dell’alta Marmilla.

24 e 25 maggio:

  • Elmas: ex frazione di Cagliari
  • Gonnesa: territorio marino di rara bellezza
  • Ozieri: Importante centro del Logudoro
  • Padria: centro della Sardegna centro-occidentale,
  • San Giovanni Suergiu: comune della provincia Carbonia-Iglesias
  • Sant’Antioco: isola situata presso la costa sud-occidentale;
  • Santo Stefano Belbo: paese che sviluppa il suo territorio ai margini delle Langhe
  • Serdiana: centro della provincia di Cagliari;
  • Siddi: piccolissimo paese della regione della Marmilla
  • Telti: comune della provincia di Olbia-Tempio.
  • Teulada: comune cavallo tra la Costa del Sud del Sulcis-Iglesiente e le montagne del Sulci.

31 maggio e 1 giugno:

  • Buggerru: paesino della provincia di Carbonia-Iglesias
  • Dolianova: paese di 9508 abitanti situato nel cuore del Parteolla;
  • Gonnosfanadiga: comune della provincia di Medio Campidano (VS);
  • Iglesias: uno dei capoluoghi di provincia;
  • Olbia: uno dei capoluoghi di provincia:
  • Porto Torres: uno dei porti più importanti della Sardegna;
  • Portoscuso: comune di 5.268 abitanti della provincia di Carbonia-Iglesias
  • Quartu Sant’Elena: cittadina della provincia di Caglairi;
  • Quartucciu: comune della provincia di Cagliari di 12.844 abitanti;
  • Santa Giusta: paesino situato al centro del Campidano di Oristano
  • Selargius: piccoal città della provincia di Caglairi;
  • Soleminis: piccolo paese a 18 km da Caglairi;
  • Villasor: bellissimo paese rurale poco distante dal capoluogo.

Quale periodo migliore quindi per visitare la Sardegna? Il fantastico clima di maggio è l’ideale per un week end all’insegna del relax e della cultura, in una delle più affascinanti regioni del nostro paese. Per informazioni più dettagliate sul programma della manifestazione e sui monumenti coinvolti basta visitare il sito http://www.monumentiaperti.com