LA TERRA IN MEZZO AL MARE: TRA IL VERDE E I SENTIERI DELL’ISOLA D’ISCHIA

Chi non è mai stato a Ischia difficilmente riesce a immaginare la vasta gamma di possibilità che questo posto, quantunque piccolo, possa offrire ai suoi visitatori. Allontanandosi infatti dai centri portuali, dalle coste coperte per chilometri da spiagge e stabilimenti balneari, si può scoprire ad Ischia un mondo parallelo altrettanto affascinante. Quest’isola,  piantata nel cuore del mare di Napoli, è infatti percorsa in lungo e inlargo da chilometri di verde, sentieri collinari ed estesi appezzamenti di terreno in altura, a cui il mare fa daincantevole sfondo. Percorrendo gli antichi sentieri, oggi tracciati di nuovo per rendere il percorso facilmente accessibile, si aprono agli occhi degli avventori vere e proprie oasi naturali e fazzoletti di terra coltivata, punti nati di cantine ricavate dalla caratterista pietra tufo verde, che tradisce le origini vulcaniche del luogo. Lunghi filari di vite si stagliano sullo sfondo del mare azzurro dell’isola e qui ogni anno vengonoprodotti, con tecniche moderne unite alla sapiente maestria ereditata dagli antenati, varietà di vino note intutto il mondo per la loro particolare bontà. Proprio al centro dell’isola si erge invece la collina conosciuta come Monte Epomeo, la cui vetta, raggiungibile oggi come nell’antichità in sella ad un asinello o a piedi,riserva ai visitatori una vista privilegiata e davvero unica che abbraccia l’isola d’Ischia a 360 gradi.