Igea Marina, villeggiature al mare tra salute, sport e natura

Trascorrere vacanze negli hotel di Igea Marina, o affidare agli hotel 3 stelle i vostri momenti liberi, è indubbiamente una esperienza arricchente, in grado di regalare ricordi indimenticabili.
Tanto buon pesce da gustare negli ottimi ristoranti, mare e natura. Igea Marina è un paese dalla storia recente, lo stesso nome è stato partorito circa un secolo fa dalla fantasia di un medico naturalista amante del mondo classico: Vittorio Belli. Igea Marina, come Igea, dea della salute e figlia di Asclepio, dio della medicina. Questo rimando colto che pone tanta attenzione al benessere fisico, non va scambiato per semplice deformazione professionale del dottore riminese, ma pone l’accento su uno dei tratti salienti di questa ridente località balneare: un ambiente salubre dove l’aria ricca di iodio del mare Adriatico e ben ossigenata dal polmone verde del Parco del Gelso, risponde, allora come oggi, in maniera ottimale alla moda delle villeggiature di mare, nate per ritemprare spirito e corpo all’insegna di un benessere che deriva dalla qualità dell’aria, dalle proprietà terapeutiche del mare, e dall’attività sportiva.

Le idee visionarie di Belli, idealista e imprenditore dalla spiccata sensibilità ambientale, contribuirono alla nascita della pineta, da lui stesso piantata, che nelle intenzioni originarie doveva essere un un centro ricreativo con tanto di lago (tuttora esistente), pinacoteca e biblioteca, destinato ad una aristocrazia dotta e agiata. La spiaggia, già allora, era considerata uno dei beni più preziosi di Igea, con due zone ben distinte, da una parte le eleganti e curate tende destinate ai signori, dall’altra quelle per i residenti. Un turismo di qualità dunque, pensato per famiglie abbienti, in grado di acquistare i villini sul mare per le villeggiature estive.

Ma lo sviluppo turistico di Bellaria è principalmente legato al boom economico del dopoguerra, quando contadini e marinai si improvvisarono imprenditori, offrendo una ricettività economica e genuina alle famiglie italiane che non potevano permettersi i prezzi proibitivi dei centri balneari funzionali allo svago delle classi più abbienti. Il turismo di massa seppe apprezzare fin da subito la natura un po’ selvaggia di Igea, il temperamente semplice ma cordiale di queste genti e la vicinanza a Rimini.

Oggi Igea è un tranquillo ma vivace centro turistico, meno caotico e congestionato di altre e più rinomate cittadine, eppure gradevole, frizzante e vicino ai punti di maggior interesse della riviera. Offre un numero considerevole di strutture ricettive, un centro grazioso e raffinato, spiagge curate e ben organizzate, il fantastico Parco del Gelso, e bellissimi percorsi cicloturistici o pedonali lungo gli argini del fiume Uso, o poco più in là, verso le dolci e affascinanti colline preappenniniche. La cucina conserva a tutt’oggi i sapori antichi e regali di una tradizione gastronomica secolare e raffinata, che non cessa di rapire il cuore ed il palato delle migliaia di visitatori che ogni anno battono questa costa.