IBU CUP IN VAL MARTELLO: ALTRA 3 GIORNI DI BIATHLON. NORVEGESI IN GRANDE SPOLVERO, LARDSCHNEIDER 10ª

IBU CUP IN VAL MARTELLO: ALTRA 3 GIORNI DI BIATHLON. NORVEGESI IN GRANDE SPOLVERO, LARDSCHNEIDER 10ª

IBU Cup dal 13 al 16 febbraio al Centro del Biathlon in Val Martello
Giovedì supersprint, sabato sprint e domenica pursuit in base ai distacchi
Due-giorni altoatesina lo scorso weekend in sostituzione della tappa di Arber
Buone prove di Irene Lardschneider nella mass start 60, 11.a “sprint” Nicole Gontier

Il Centro del Biathlon della Val Martello è in piena attività, e lo scorso weekend ha proposto il recupero della tappa IBU Cup di Arber (GER), riservando così due settimane consecutive di biathlon in Alto Adige, tra neve e servizi di primo livello. Il comitato organizzatore presenta infatti un programma di tutto rispetto anche per il proseguo, denso di competizioni avvincenti: giovedì 13 febbraio alle ore 11 ci saranno infatti le qualifiche della supersprint maschile, alle ore 13 quelle della femminile, con finale uomini alle ore 15.30 e finale donne alle ore 16. Venerdì di riposo, prima di riprendere sabato con una gara sprint, di 10 km per i maschi alle ore 11 e di 7.5 km per le donne alle ore 14. Domenica gran finale con la pursuit in base ai distacchi della giornata precedente, alle ore 10.30 (uomini), e alle ore 12.30 (donne), rispettivamente di 12.5 e 10 km.
Ci ha pensato una sprint ad aprire le danze nella due-giorni dello scorso weekend in Val Martello, con vittoria del norvegese Endre Stroemsheim che si è distinto con un solo errore al poligono. Secondo il francese Martin Perrillat Bottonet, terzo il tedesco Lucas Fratzscher. Ancora norvegesi in quarta (Sivert Guttorm Bakken) e quinta posizione (Sindre Fjellheim Jorde), distanti gli azzurri con Luca Ghiglione 40° e Paolo Rodigari 42°. Tra le donne affermazione personale della russa Uliana Kaisheva davanti alla tedesca Franziska Hildebrand e all’altra biatleta sovietica Victoria Slivko. La migliore azzurra è Nicole Gontier, 11.a, con Irene Lardschneider 18.a ed Alexia Runggaldier 32.a.
Leggermente meglio “i nostri” alla mass start 60, di 12 km femminile e di 15 km maschile, dove però è stata ancora una norvegese a fare la differenza, Ida Lien, davanti alla tedesca Franziska Hildebrand e all’ucraina Yuliia Zhuravok. Da sottolineare la decima piazza di Irene Lardschneider, con Alexia Runggaldier 24.a e Nicole Gontier 26.a. Risultati sensazionali per la truppa norvegese in Val Martello, con vittoria nella mass start 60 anche in questo caso di uno dei sudditi di Harald V di Norvegia, Sturla Holm Laegreid, sui tedeschi Lucas Fratzscher e Roman Rees. La 31.a posizione di Nicola Romanin è stata la migliore conquistata dagli azzurri. Norvegia che ha scelto la Val Martello anche per prepararsi agli ormai imminenti Mondiali di Anterselva, e tra pochi giorni l’IBU Cup nella ‘valle delle fragole’ riparte…

Info: www.biathlon-martell.com e www.biathlonworld.com

Leave a Reply