Ghetto Ebraico Venezia

Ghetto Ebraico Venezia

Il Ghetto Ebraico di Venezia è situato nel Sestiere di Cannaregio dove trova sede anche la Comunità Ebraica di Venezia. Le origini del Ghetto risalgono al lontano 1516 che obbligava tutti gli Ebrei ad essere confinati entro una determinata zona denominata “Ghetto” oltre al divieto assoluto di poter erigere nuovi fabbricati fatta salva l’eccezione di poter allargare le proprie abitazioni nella sola altezza. Questa tipologia di Ghetto fu la prima ad essere implementata in Europa. Ai tempi della Serenissima, agli ebrei era permesso esercitare pochissime professioni tra cui medico in quanto capaci di studiare testi in arabo, oltre che ad esercitare l’usura in quanto tassativamente proibita ai cristiani per questioni di moralità. Nell’attuale Ghetto Ebraico, vi è un importantissimo Museo che risale al 1955, all’interno vi sono esposte numerose stoffe, argenti e oggetti utilizzati per il rituale e per abbellire le sinagoghe. Il Museo può essere visitato giornalmente solo ed esclusivamente con le guide ebraiche disponibili in loco.

Il Sestiere di Cannaregio è situato in una delle zone strategiche della città e con notevoli punti di interesse sotto il profilo storico, oltre ad essere in una posizione che con estrema facilità si raggiunge sia San Marco, la stazione ferroviaria, Piazzale Roma o altri itinerari della città.

Nelle vicinanze vi è uno stazio gondole che con i tour: Piazzale Roma, degli Scalzi o Santa Lucia, vi farà scoprire la parte minore di Venezia.

venicesunset

Travel Designer e Agenzia Eventi per Venezia e tutto il territorio Italiano

Leave a Reply