Estate, tempo di assicurazioni sui viaggi

Da sempre l’estate rappresenta il periodo di maggior richiesta per le assicurazioni sui viaggi. Secondo le stime di un’indagine di SWG e Confesercenti sono circa 27 milioni i nostri connazionali che hanno scelto la bella stagione per le proprie ferie annuali, ferie che dureranno in media 11 giorni, circa 3 in meno rispetto alla media pre-crisi che era di 14 giorni annui.

E chi parte in molti casi, oltre alla valigia ed al proprio mezzo di trasporto, ha imparato anche a tenere nella giusta considerazione quelli che sono i rischi che una vacanza porta sempre con se, ed a proteggersi da essi attraverso la stipula preventiva di una polizza viaggio.

Si tratta di coperture assicurative a basso costo (raramente superano i 200 euro a vacanza) che ci mettono a riparo dai rischi patrimoniali derivanti da sinistri ed imprevisti che sempre possono palesarsi nel corso di una vacanza. Esistono ad esempio polizze viaggio che ci rimborsano il costo della vacanza stessa se all’ultimo momento siamo costretti ad annullarla, polizze che ci rimborsano dei danni arrecati ai nostri bagagli durante il viaggio o per il loro furto o smarrimento, o infine polizze viaggio che invece vanno coprire le eventuali spese sostenute per l’assistenza medica (in caso di malore o infortunio durante la nostra vacanza) in Italia o all’estero.
Mentre in altre nazioni come ad esempio il Regno Unito le polizze viaggio sono un’abitudine per chi va in vacanza, in Italia queste assicurazioni non trovano ancora il giusto riscontro da parte del pubblico, spaventato dal rischio di spendere troppo per la loro stipula.

Una paura del tutto ingiustificata visto che i costi medi di una polizza viaggio variano da un minimo di 50 ad un massimo di 300 euro. Ma c’è di più. Adottando le giuste misure è possibile risparmiare ulteriormente sul loro costo.
C’è chi ad esempio, per risparmiare, acquista questo tipo di polizze su internet; parliamo delle famose assicurazioni online. Si tratta di tipologie di prodotto che garantiscono gli stessi standard di sicurezza di quelle acquistate attraverso i canali tradizionali, ma costano mediamente un 30% in meno.

In generale però, che la acquistiate su internet piuttosto che dal vostro broker assicurativo di fiducia, ricordatevi sempre di non fermarvi mai al primo preventivo proposto, ma di valutare almeno 5 diverse offerte prima di procedere all’acquisto della vostra polizza viaggio, avendo in mente al contempo di non valutare solo il costo imposto ma anche tutti i servizi e le coperture offerte di volta in volta.