Elba, l’isola per tutte le stagioni che non smette mai di stupire

Elba, l’isola per tutte le stagioni che non smette mai di stupire

Tra le tante meraviglie che l’Italia può vantare, le isole sono senza dubbio il suo fiore all’occhiello. Dopo la Sicilia e la Sardegna, in ordine di grandezza con i suoi 223 chilometri quadrati di superficie, troviamo l’isola d’Elba. Incastonata nel Mar Tirreno a 10 chilometri dalle coste della penisola, l’’Elba è il territorio maggiore presente all’interno dell’Arcipelago Toscano, comprendente anche le isole minori di Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, Giglio e Giannutri.

L’isola d’Elba è un piccolo gioiello che merita di essere scoperto e ammirato in tutte le stagioni dell’anno. Ad assicurare da gennaio a dicembre i collegamenti tra il continente e i suoi tre scali marittimi ci sono gli appositi traghetti Elba e gli aliscafi, gestiti da compagnie navali italiane (tra cui Toremar, Moby e Blu Navy). L’isola ospita anche un piccolo aeroporto per gestire il traffico aereo da e per l’Italia e il continente europeo. Nonostante le sue dimensioni assai ridotte, l’isola d’Elba offre scenari paesaggistici, culturali e artistici che nulla hanno da invidiare alle mete più gettonate del Mar Mediterraneo. In una sola giornata è possibile tracciare l’intero perimetro costiero a bordo di un mezzo, in modo da farsi un’idea delle bellezze presenti.

 

Tra le tante spiagge da visitare e frequentare durante l’estate alcune sono davvero imperdibili, seppure molto diverse tra di loro: la spiaggia di Sansone, quella di Falciaio, e poi la Padulella, Cavoli, Cala dei Frati, Capo Bianco, La Fenicia, Le Ghiaie, per citarne solo alcune. Un’offerta ricchissima che accontenterà sia gli amanti della sabbia bianca e fine, sia coloro che non possono rinunciare ai ciottolati o ai più selvaggi scenari rocciosi. Le spiagge dell’isola d’Elba sono quasi tutte libere, solo in parte attrezzate: in queste ultime i bagnanti hanno l’opportunità di noleggiare, dietro pagamento di una piccola tariffa giornaliera, ombrellone e lettini.

Non mancano inoltre le aree attrezzate per ospitare gli amici cani e si contano anche alcune spiagge naturiste. Oltre che per le sue bellezze naturali, particolarmente intense nel corso della primavera e dell’estate, l’isola d’Elba è ben conosciuta per il suo ricchissimo patrimonio minerario. A tal proposito è consigliabile frequentare i numerosi negozi dedicati alla vendita e alla creazione di gioielli e bijoux realizzati con minerali estratti in loco, e non è assolutamente da perdere l’occasione di imparare qualcosa di più in merito prendendo parte a simpatici tour sotterranei – se ne trovano in tutta l’isola – alla scoperta della vita e del lavoro nelle miniere dell’Elba. Da non perdere!

 

Il Turistico

Il Turistico è un sito che raccoglie le migliori esperienze e recensioni su viaggi e vacanze.

Leave a Reply