Dormire a Copenaghen tra romanticismo, storia e cultura.

Copenaghen è la capitale della Danimarca, nella quale risiedono quasi 52000 abitanti. Non è certo una metropoli, e in una settimana si può riuscire a visitarla quasi per intero, magari aiutandosi negli spostamenti con una bicicletta o con la funzionalissima metropolitana.

La vita di Copenaghen si svolge perlopiù sulla Strogest, la strada pedonale più grande d’Europa dove si concentrano negozi, pub, musei e grandi magazzini. Optando per una scelta strategica, dove dormire a Copenaghen? Tutte le strutture ricettive che riuscite a trovare nelle vicinanze di Stroget, anche nell’arco di due kilometri sono da ritenersi un’adeguata sistemazione, sia per la vicinanza ai mezzi e alla vita mondana, sia per la qualità di vita del circondario. Per Copenaghen consigliamo un Bed and Breakfast, è la scelta ideale per apprezzare come si svolge la vita danese: colazione tipica, struttura storica e il toccare con mano la visione sociale e culturale.
La scelta della sistemazione va fatta sulle disponibiltà economiche e “l’esigenza turistica”, ma posizionandosi al centro si avrà la possibilità di osservare al meglio la vita della capitale danese e si risparmieranno soldi per gli eventuali trasporti.
Se siete alla ricerca di una vacanza suggestiva e romantica optate per le sponde di un lago, vi allontanate un pochino dalla vita ma l’atmosfera ripaga ampiamente, infatti se avete un budget che vi consenta di spendere un pocho in più rispetto alla media, la Danimarca tutta e anche Copenaghen sono dotate di strutture dal valore storico (castelli, in particolare di epoca medioevale) impiegate principalmente come strutture ricettive.
Ora che avete deciso di alloggiare nella capitale danese, non dimenticate di andare nel porto di Copenaghen per osservare da vicino la statua della famosa Sirenetta, nata dalla penna di Hans Christian Andersen.

Fonti consultate : Turisberg