Cosa Vedere ad Agrigento: La Valle dei Templi

Cosa Vedere ad Agrigento: La Valle dei Templi

Cosa Vedere ad Agrigento: La Valle dei TempliInserita nel 1997 nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco, la Valle dei Templi è un’area archeologica tra le meglio conservate e più ricche di reperti nel mondo. Cosa Vedere ad Agrigento: La Valle dei Templi Il sito è infatti uno dei simboli della Sicilia e dell’intero patrimonio storico italiano. Dunque, se vi state chiedendo cosa vedere ad Agrigento, la risposta non può che contemplare una visita approfondita nella Valle.

I suoi 1300 ettari circa, infatti, sono caratterizzati dai resti di ben dodici templi dorici, tre santuari, numerose necropoli nonché moltissime altre costruzioni che rappresentano al meglio l’ingegno architettonico raggiunto dalla civiltà che edificò l’antica polis, Agrakas.

Fondata nel 582 a.C. da coloni provenienti dall’isola di Rodi e di Creta che si erano stabiliti nella vicina Gela, questa fu una delle più importanti città greche per imponenza delle sue strutture e per la bellezza del sito prescelto per la sua costruzione.

La Valle è infatti situata a Sud della moderna Agrigento, in un altopiano sovrastante il mare e protetto naturalmente da dolci rilievi quali la Rupe Atenea, il Colle di Girgenti e la Collina dei Templi.

La Valle, oggi gestita dall’omonimo Parco Archeologico e Paesaggistico, si presenta al visitatore come una maestosa prova della ricchezza di un antico passato, soprattutto grazie ai suoi edifici. Realizzati perlopiù nel V secolo, i più noti sono il Tempio della Concordia, il meglio conservato al di fuori della Grecia, il Tempio di Zeus, uno dei più grandi mai costruiti, e il Tempio dei Dioscuri, uno dei simboli del sito nonostante sia stato vittima di un discutibile restauro ottocentesco.

Il Tempio di Esculapio sorge invece al di fuori della città, dato che era riservato al pellegrinaggio dei malati, mentre sulla Collina dei Templi, in posizione panoramica, aveva sede l’edificio dedicato a Eracle, di cui sono rimaste in piedi otto imponenti colonne doriche.

Accanto a tutto ciò, meritano di essere menzionati anche la chiesa di San Biagio e il Quartiere Ellenistico Romano, caratterizzato dal regolarissimo impianto urbano, oltre naturalmente alle necropoli che sorgono vicino il Tempio della Concordia, ai resti della Tomba di Terone, all’Oratorio di Falaride e ai resti dell’Olympeion.

Si consideri inoltre che la Valle dei Templi sorge in un parco paesaggistico di rara bellezza, dove predominano la macchia mediterranea e gli ulivi centenari: se dunque tra le cose da vedere ad Agrigento vorrete prediligere le bellezze naturali, la Valle potrà rispondere anche a questo tipo di esigenza.

Per raggiungere il sito in auto dalla città, dunque, basterà seguire le indicazioni. Inoltre, la maggior parte delle linee di bus urbani in partenza da Piazza Rosselli fanno sosta alla Valle. Un’altra possibilità è quella, dal centro di Agrigento, di raggiungere il parco a piedi, attraverso la Via Panoramica dei Templi: una passeggiata di soli cinque chilometri.

Se poi vuoi goderti la miglior vista possibile sulla Valle dei Templi, allora ti conviene andare al B&B La Finestra Sulla Valle.

Leave a Reply