Cosa mangiare a Parigi, cucina raffinata o street food?

Nella vita almeno un passaggio a Parigi, in coppia o da singoli, è d’obbligo.

Gli album Facebook “la mia vacanza a Parigi” o similari, sono quelli più inflazionati. Quindi prepara la valigia che tocca anche a te, è il momento di vistare Parigi, ci sono numerose offerte partendo da Roma nel periodo che va da fine Febbraio a fine Marzo.
Dopo aver visitato la Cattedrale di Notredam, La torre Effeil (osserva la foto, se vai in coppia attento a dove ti allaci le scarpe), l’arco di Trionfo, il Pantheon e il Museo del Louvre è sicuramente salito un pochino di appettito, lasciamo perdere la nouvelle cousine che non è per tutte le tasche e vediamo cosa mangiare a Parigi.
Baguette: è un pochino scomodo camminare con questo lungo panino tra le strade parigine, ma il sapore, la croccantezza e l’interno così soffice controbilancia il fastidio di portarla in giro.

Taglieri di formaggi e salumi locali: la Francia è rinomata per i suoi formaggi ed è obbligatorio fare almeno un passaggio in uno dei famosi bistrot, respirare la cultura parigina accompagnado il tutto con un buon vino

Coq ou Vin (Gallo al vino rosso): è il piatto tipico e forse il più antico della cucina francese, la carne è viene fatta marinare per quarantotto ore nel vino e poi stufato con lardo cipolle e funghi.

Foie gras (fegato di anatra): uno degli alimenti più famosi, un piatto molto grasso e gelatinoso che di solito si accompagna a diverse verdure, vale almeno un assaggio visto che in italia è stato dichiarato illegale dal 2007
Vini Rossi: Chambolle Musigny è un vino adatto a tutte le tasche e adatto soprattto a diversi piatti, carne e formaggi in particolare

Non ti resta che andare a Parigi…