Cattolica, una spiaggia coloratissima tra giardini e fontane danzanti

Cattolica è un oasi del relax e del divertimento, patria di elezione delle nostre vacanze. Trovare hotel a Cattolica, soprattutto hotel 3 stelle, non è niente affatto difficile, ed è da oltre un secolo una garanzia di qualità del servizio e validità dell’offerta.

Al confine tra due regioni, tra nord e centro Italia, si trova un piccolo e ricco centro turistico, un salottino curato che si dispiega tra giardini, rotonde e fontane danzanti, una spiaggia coloratissima di campi da gioco, centri benessere, aree giochi, ristorantini bar, ombrelloni, lettini, sul manto sabbioso e finissimo, pettinato e setacciato ogni mattina dai bagnini scrupolosi ed efficienti. La spiaggia di Cattolica è una immensa palestra a cielo aperto, dove praticare ogni sorta di sport di mare e di terra: beach soccer, beach tennis, beach volley, ma anche wind surf, kite surf, kayak, canoa, vela… Tra un torneo di pallavolo, una regata, un bagno di sole ed un tuffo in acqua, non è difficile trovare conforto nel massaggio ristoratore di qualche idromassaggio o in magnifiche piscine con giochi d’acqua. Ma la spiaggia di Cattolica è anche altro: è un laboratorio ricreativo per i bambini, che possono sfogarsi tra scivoli, altalene, molle, strutture gonfiabili e animazione; è un luogo di incontro e di scambio dove intrecciare nuove amicizie e condividere i piaceri del mare con uomini e donne provenienti dai quattro angoli del mondo; è un palcoscenico dove si organizzano, eventi, spettacoli, concerti, conferenze, sfilate, cineforum, aperitivi, feste a tema, danze… Una mezzaluna di silicio lucente e finissimo che rappresenta il cuore stesso di Cattolica, la sua ricchezza più conosciuta e apprezzata, portabandiera di una cittadina che non lesina scorci pittoreschi e suggestivi panorami. E a cos’altro poteva essere dedicata, se non al mare ed alle sue meraviglie, una delle maggiori attrazioni di Cattolica, nonché uno dei più importanti e significativi acquari d’Europa? Stiamo parlando dell’Acquario Le Navi, un bellissimo complesso architettonico di epoca fascista, costruito nel 1930 tra il fiume Conca ed il Ventena, esempio mirabile del gusto futurista, originariamente nato come colonia per i figli degli immigrati italiani all’estero. Oggi ospita 3000 pesci, provenienti da tutti i mari del pianeta e, naturalmente, uno strepitoso campionario di squali, gli animali più temuti dl mare: squali toro, martello, gattopardi, gattucci, violini, razze e tripodi viola, solo per citarne alcuni. Centro nevralgico della struttura è una gigantesca vasca dalle pareti di cristallo, di oltre 700.000 litri di acqua, dove nella penombra di un fondale marino perfettamente riprodotto, è possibile ammirare la mole possenti di questi enormi ed aleganti signori del mare, sfilare davanti ai nostri occhi, a pochi centimetri dal nostro naso. I più temerari possono immergersi in muta e scafandro all’interno della vasca, protetti da apposite gabbie di acciaio.

Cattolica è tutto questo e molto altro, è un piccolo gioiellino stretto tra il blu del mare ed il verde delle colline dell’entroterra, tra le meraviglie del litorale romagnolo e le coste alte del monte San Bartolo, un paradiso naturalistico che offre lungo i tornanti di una panoramica tortusa che si arrampica tra i pendii, oliveti e campi coltivati, tra i profumi delle ginestre e gli sfondi di antichi borghi medievali, di castelli e severe fortificazioni, un belvedere da mozzare il fiato che abbraccia questo angolo di mediterraneo fino a sfiorare talvolta sull’orizzonte, i bordi frastagliati e indistinti della Croazia confusi al turchese del cielo ed a quello del mare.