Case vacanze: consigli per prendere casa in affitto

Prendere in affitto un appartamento per le vacanze estive molto spesso si rivela una scelta molto comoda in particolare per le famiglie ma anche per comitive di amici. Naturalmente, però, prendere in affitto un appartamento comporta un accordo con l’agenzia o il proprietario ed è quindi importante conoscere bene le regole per evitare spiacevoli sorprese. Innanzitutto ricordiamo che non dovrete registrare il contratto di locazione se l’immobile viene affittato per meno di un mese e quindi in tal caso non c’è la necessità di pagare la tassa di registrazione. Quando lascerete l’immobile, dopo che l’agenzia o il proprietario avranno verificato le condizioni, ricordatevi di farvi rilasciare una ricevuta ed eventualmente fatevi restituire il deposito cauzionale.

Vediamo ora qualche consiglio utile da tenere a mente prima di prendere accordi o firmare il contratto. Prima di tutto prima ricordatevi di informarvi sulle condizioni dell’appartamento ad esempio visitandolo una volta di persona.

Anche se la legge non prevede l’obbligo stipulate un contratto scritto: in questo modo vi tutelerete da eventuali controversie. Nel contratto controllate che vi siano presenti il maggior numero di informazioni relative all’immobile come ad esempio:

  • dati anagrafici del proprietario o dell’agenzia;
  • dettagli dell’immobile (numero di vani, metri quadri ecc..);
  • indicazione di accessori e servizi inclusi come ad esempio posto auto, luce, gas, tv ecc.

E’ importante inoltre, sopratutto nel caso ci fosse una piscina interrata (come questa), verificare che l’immobile sia coperto da una polizza assicurativa che copra tutti i rischi legati all’uso dello stesso. Prima di prendere possesso dell’appartamento ricordatevi di segnare i consumi e quindi effettuare la lettura delle utenze di luce e gas.