Auto assicurazioni: 10 consigli per viaggi in inverno

Ogni automobilista che si rispetti ama non solo l’esperienza di guida, ma anche la sicurezza quando è al volante della propria vettura, in particolare prima di un viaggio in auto: oltre a decidere la destinazione e pianificare l’itinerario, una delle attività fondamentali prima di partire è fare un check-up del mezzo. Oltre a controllate che assicurazione e bollo siano attivi e in regola (per info), ci sono molte piccole premure meccaniche che possono allungare la “vita” del vostro veicolo in inverno.

Un meccanico professionista può fare un controllo completo in circa mezza giornata di lavoro: questo implica, però, pagare il costo della manutenzione e di eventuali ricambi, oltre alla scomodità di dover lasciare la vostra auto in officina. Ecco perché vi forniamo 8 consigli per fare da voi, facendo un’attenta revisione di ogni dettaglio e arrivare preparati alla partenza natalizia:

  1. Controllo dell’olio. L’olio motore deve sempre essere ad un livello ottimale, rabboccatelo in caso sia basso e tenete sempre nel bagagliaio una bottiglia di lubrificante per motore: se l’olio dovesse abbassarsi all’improvviso, i danni possono essere ingenti;
  1. Livello del liquido lavavetri. Altro parametro da tenere sempre ottimale, aggiungendolo periodicamente; allo stesso modo, fate un check dello stato di consumo delle spazzole tergicristallo;
  1. Freni e sicurezza. Con le pastiglie dei freni non si scherza, né con i dischi consumati. Se percepite rumori metallici di sfregamenti quando pigiate il pedale del freno, è ora di sostituire le pastiglie, un’azione semplice, basta avere a disposizione i giusti ricambi e installarli nell’apposito alloggiamento;
  1. Viaggiare sicuri con bambini. Oltre che obbligatorio per legge, è anche fondamentale per la sicurezza l’uso dell’apposito seggiolino per i viaggi con bambini piccoli. I moderni seggiolini sono semplici da installare, perché dotati di cinghie di fissaggio da assicurare al sedile, insieme alle normali cinture di sicurezza. Sceglietene sempre uno omologato e della corretta misura in base all’età del bimbo;
  1. Gli pneumatici. Controllate sempre la pressione delle gomme, è importante per la stabilità del veicolo in marcia. E imparate a cambiare un penumatico forato: nessuno sa quando potrebbe capitare, ma bucare in una strada isolata può essere uno spiacevole inconveniente e bisogna potersela cavare da soli. La giusta attrezzatura, un crick e una leva per bulloni, è sufficiente per cavarsi d’impiccio. Superfluo dire che la ruota di scorta va controllata e sostituita dopo ogni utilizzo;
  1. Le lampadine dell’auto. La giusta illuminazione è obbligo di legge e cardine della sicurezza, sia di giorno sia di notte: controllate che abbaglianti, anabbaglianti, stop, frecce e fendinebbia siano funzionanti e regolati all’altezza giusta. Cambiare una luce è molto semplice, basta avere la lampadina corretta, indicata nel libretto di uso e manutenzione dell’auto, da collocare nell’apposita sede;
  1. Dispositivi di emergenza sempre a bordo. Triangolo e giubbotto catarifrangente devono essere sempre in macchina, anche per tratte brevi;
  1. Cambiare la batteria. Cuore elettrico dell’auto, è statisticamente una delle prime cause di stop forzato. Controllatene lo stato di carica e in caso sostituitela semplicemente, ricordandovi però di portare sempre con voi acqua distillata per il rabbocco e cavetti per eventuali ricariche d’emergenza;

Oltre all’automobile, lo stato di “buon funzionamento” del guidatore stesso è fondamentale: mai bere alcolici prima di mettersi alla guida, mai partire se siete troppo stanchi o assonnati, né se avete assunto farmaci che inibiscono i riflessi o se siete troppo affamati, e indossate sempre gli occhiali se avete problemi di vista. La sicurezza sta nella perfetta sinergia tra uomo e macchina!