Alla scoperta di Villa dei Vescovi nei Colli Euganei

Villa dei Vescovi
Villa dei Vescovi

Le Ville Venete rappresentano un patrimonio unico al mondo, sia dal punto di vista storico che architettonico.

Furono realizzate nell’entroterra veneto durante il lungo periodo di pace che la Repubblica di Venezia riuscì ad assicurare ai suoi abitanti e divennero rapidamente centri di sviluppo di un abitato e di un sapere artigiano che ancora oggi contraddistingue l’alto sviluppo di questo territorio.

Villa dei Vescovi è una delle maggiori testimonianze di questo rinascimento e, soprattutto, un esempio non comune di architettura pre-palladiana.

La villa è situata a Luvigliano di Torreglia, a pochi chilometri da Abano Terme e Padova, e fu edificata tra il 1535 e il 1542 come residenza estiva del vescovo di Padova Francesco Pisani. La struttura, giunta straordinariamente intatta fino ai giorni nostri, ha conservato nel tempo l’antico rapporto di armonia con il paesaggio circostante che risponde al suo progetto iniziale.

Giovanni Maria Falconetto e l’umanista Alvise Cornaro, infatti, pensarono spazi che potessero essere fruiti dal cenacolo intellettuale raccolto attorno al vescovo, alla ricerca di un luogo in cui “meditare, operosamente oziando”, raccogliersi e fermarsi a godere della bellezza degli ambienti in costante dialogo con quella del paesaggio circostante.

Per questo il paesaggio dei Colli Euganei è un elemento architettonico fondamentale di Villa dei Vescovi, presente nella vista che si gode dagli ariosi loggiati e dall’immenso parco che la circonda.

L’edificio è stato ulteriormente arricchiti da un intervento di Giulio Romano e, all’interno, da uno straordinario ciclo di affreschi del fiammingo Lamberto Sustris.

Villa dei Vescovi è stata donata al FAI (Fondo Ambiente Italiano) nel 2005 e dopo un importante restauro è di nuovo aperta al pubblico.

Oggi, a differenza di altri luoghi può essere vissuta, oltre che visitata, passeggiando nel parco o tra i vigneti, sdraiati sull’erba o in contemplazione sotto i loggiati, proprio come i cinquecenteschi filosofi e artisti che in queste stanza hanno trovato ispirazione.

Per visitare Villa dei Vescovi ed avere agevolazioni sull’ingresso è possibile soggiornare in una struttura ricettiva convenzionata in albergo a Abano Terme.

Leave a Reply