ALÉ, LA GRANFONDO EDDY MERCKX A TUTTA! SUCCESSI PER PONTALTO, GAZZINI, BERTUOLA E DELBONO

Oltre 1700 iscritti alla GF Eddy Merckx di Rivalta di Brentino Belluno (VR)

Andrea Pontalto e Serena Gazzini trionfano nel mediofondo di 84 km

Alessandro Bertuola ed Emma Delbono primi nel granfondo di 135 km e 2879 m/dsl

Grande festa fluo con Eddy Merckx e i pro dei team sponsorizzati Alé

 

 

Un ciclone fluo si è abbattuto oggi sulle strade veronesi e trentine della Granfondo Eddy Merckx, terza tappa del circuito Alé Challenge. Non si parla del maltempo, ma degli oltre 1700 appassionati che hanno partecipato alla nona edizione dell’evento organizzato dal noto marchio di abbigliamento da ciclismo Alé a Rivalta di Brentino Belluno (VR). La giornata si è svolta nel segno del sole e della passione per le due ruote, e il breve temporale abbattutosi sul traguardo mentre transitavano i primi atleti dell’itinerario granfondo non ha certo guastato il divertimento di granfondiste e granfondisti.

Il veronese Andrea Pontalto e la trentina Serena Gazzini sono stati i più veloci nell’itinerario “mediofondo” di 84 km e 1523 metri di dislivello, mentre il “granfondo” di 135 km è stato appannaggio del trevigiano Alessandro Bertuola e della bresciana Emma Delbono.

La gara è scattata questa mattina alle 8.30 a Rivalta di Brentino Belluno quando il sindaco Alberto Mazzurana ha dato lo start alla granfondo, che ha visto sfilare un lungo serpentone di partecipanti guidati da Alessia Piccolo, general manager di Alé, e dal “Cannibale” Eddy Merckx che anche quest’anno non ha voluto mancare all’evento a lui dedicato. Nelle prime posizioni del gruppo a farla da padroni erano i colori fluo delle divise dei team sponsorizzati Alé, da quelli professionistici, con le ladies dell’Alé Cipollini Galassia e i colleghi di Bardiani Csf, Southeast e Nippo Vini Fantini, alle centinaia di amatori che vestono Alé. Uno di questi era Andrea Pontalto, veronese del team Alé Cipollini Galassia, che si è aggiudicato il mediofondo dopo aver interpretato una gara d’attacco fin dalle fasi iniziali.

Dopo le prime schermaglie sui saliscendi della Valpolicella la gara ha subìto il primo scossone sulle rampe che portavano verso Fumane, dove Giulio Magri, Antonio Camozzi, Andrea Pontalto, Andrea Tecchio e Daniele Bergamo provavano a scappare, ma venivano subito ripresi dal gruppo prima della tosta “Cronoscalata del Cannibale”, l’ascesa di 9,5 km che portava la gara a Breonio, sull’Altopiano di Fosse, fra i prati della Lessinia. Su questa salita è avvenuta la selezione decisiva per la gara maschile, con sei uomini che sono riusciti ad avvantaggiarsi sul resto della compagnia senza che nessuno da dietro riuscisse a ricucire il gap. Andrea Pontalto, Daniele Bergamo, Stefano Cecchini, Hubert Krys, Luciano Mencaroni e Alessandro Bertuola hanno preso il comando della gara e allo scollinamento avevano un margine di oltre 2’ dai primi inseguitori, fra i quali era molto attivo Matteo Bordignon. La picchiata verso Peri e la Valle dell’Adige non ha cambiato gli equilibri e al bivio fra “granfondo” e “mediofondo” Pontalto e Bergamo puntavano a giocarsi il successo nel “mediofondo”, mentre i quattro compagni d’avventura proseguivano per il “lungo”. A quel punto a Pontalto e Bergamo non restava che cercare la vittoria in volata, con il veronese che sul rettilineo conclusivo, in leggera salita, è riuscito ad avere la meglio sul trentino Bergamo, costretto ad accontentarsi del secondo posto.

Per Pontalto si tratta del secondo successo alla Granfondo Eddy Merckx dopo l’acuto nel 2012, ma quest’anno la vittoria ha un sapore particolare perché il veronese milita nell’Alé Cipollini Galassia, squadra che oggi giocava in casa: “Volevo vincere oggi per regalare il successo alla squadra e ad Alessia Piccolo. Sono contento perché sono riuscito a mantenere la mia promessa. Questa mattina con il caldo ho sofferto, ma poi ho visto che abbiamo scollinato solo io e Bergamo del mediofondo e lì ho capito che ce la potevo fare. Siamo andati d’accordo fino al traguardo e tutto è andato nel migliore dei modi”. Il terzo posto è stato conquistato da un altro veronese, Davide Spiazzi, bravo a regolare allo sprint il gruppo dei primi inseguitori giunto a 1’57’’ da Pontalto.

La festa per i colori Alé è proseguita anche nella gara femminile dove la trentina Serena Gazzini, portacolori del Carraro Team Trentino-Alé, si è imposta in quella che è “una delle sue gare preferite”, come spesso ama ricordare. La Gazzini ha vinto in solitaria distanziando di 7’27’’ la veronese Laura Tollin, mentre il podio è stato completato da un’altra veronese, Marisa Coato, terza, che è caduta sul traguardo dopo essersi agganciata con un altro concorrente, fortunatamente senza conseguenze.

Il granfondo, invece, è stato un affare riservato al quartetto di testa con Cecchini e Krys, entrambi in forza all’Asd La Bagarre Ciclistica Lucchese, a sfidare la coppia dell’Asd Cicli Copparo formata da Bertuola e Mencaroni. Il forcing di Cecchini sulla salita di 16,5 km che da Avio portava a San Valentino di Brentonico non ha sortito effetti e così, al termine della lunga discesa che riportava la corsa nella Valle dell’Adige, al comando rimanevano ancora in quattro con 20 km di pianura da affrontare. La prima vittima del… gioco delle coppie è stato Mencaroni che si è staccato, mentre Bertuola resisteva nella morsa dei due avversari. I chilometri finali sono stati resi ancora più insidiosi da un acquazzone che ha colpito Rivalta mentre i primi si approcciavano allo sprint. In volata Bertuola è stato lesto a non cadere nella trappola tesagli da Krys e Cecchini, superando il polacco grazie ad un colpo di reni perentorio, con Cecchini terzo e furente per l’occasione gettata alle ortiche vista la superiorità numerica. La prova femminile, invece, è stata un monologo della bresciana Emma Delbono che ha corso da sola per tutta la gara, senza che nessuna delle avversarie riuscisse ad impensierirla. Nemmeno una crisi passeggera sulla salita di San Valentino di Brentonico ha messo in discussione il dominio della leader, con l’esperta trentina Marcellina Dossi che ha tagliato il traguardo al secondo posto e l’altra veterana Valentina Gallo sul terzo gradino del podio.

La GF Eddy Merckx, orchestrata in maniera impeccabile dal comitato capitanato da Alessia Piccolo, ha visto i granfondisti godersi anche il gustoso riso party di fine gara, piatto forte l’immancabile Risotto all’Isolana, e oltre 400 volontari a garantire ottimi servizi a tutti i concorrenti e presidiare in forze i percorsi di gara.

Info: www.granfondoeddymerckx.com

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

 

 

Granfondo maschile

1 Bertuola Alessandro Asd Cicli Copparo 04:12:09.53; 2 Krys Hubert Jacek Asd La Bagarre Ciclistica Lucchese 04:12:09.55; 3 Cecchini Stefano Asd La Bagarre Ciclistica Lucchese 04:12:09.59; 4 Minuzzo Paolo Team Granfondo Liotto 04:13:01.91; 5 Romano Domenico Biemme Sport Team 04:13:04.14; 6 Mencaroni Luciano Asd Cicli Copparo 04:13:16.43; 7 Manzardo Marco Gs Alpilatte B.R.Pneum.Zane’ 04:13:24.45; 8 Calliari Filippo Bren Team Trento 04:14:11.92; 9 Gerarduzzi Mauro Cannondale-Gobbi-Fsa 04:14:11.96; 10 Tarchini Luigi Team Isolmant 04:14:11.99

 

Granfondo femminile

1 Del Bono Emma Cycling Team T&P 04:35:04.13; 2 Dossi Marcellina Asd Bici E Sport 04:36:43.84; 3 Gallo Valentina Ar Team Armistizio Hard Service 04:37:03.84; 4 Benedet Elisa Individuale 04:59:58.60; 5 Neri Florinda Royal Team Asd 05:00:38.10; 6 Corina Alessandra Ale’ Cipollini Galassia 05:00:38.70; 7 Palmisano Maria Elena Team Piton Asd 05:04:07.90; 8 Fumarola Vincenza Royal Team Asd 05:11:12.40; 9 Saccomani Vanessa Team Isolmant 05:17:33.20

 

Mediofondo maschile

1 Pontalto Andrea Ale’ Cipollini Galassia 02:17:42.52; 2 Bergamo Daniele Bergner Brau 02:17:43.04; 3 Spiazzi Davide Asd Total Speed 02:19:39.55; 4 Tecchio Andrea Ale’ Cipollini Galassia 02:19:40.05; 5 Attolini Michele Asd Team Rana – Tagliaro 02:19:40.18; 6 Bordignon Matteo Biemme Sport Team 02:19:40.38; 7 Trevisan Marco Highroad Team Asd 02:19:40.79; 8 Magri Giulio Team Isolmant 02:19:40.80; 9 Giovannini Matteo Bren Team Trento 02:19:41.04; 10 Janes Silvano Asd Brãƒo Caffe’ – Unterthurner 02:22:08.80

 

Mediofondo femminile

1 Gazzini Serena Carraro Team Trentino – Ale’ 02:26:52.81; 2 Tollin Laura As Saint Luis Zen 02:34:19.83; 3 Coato Marisa Happy Bikers Asd 02:36:28.09; 4 Furlan Enrica Spezzotto Bike Team Morgantini World Asd 02:38:40.34; 5 Bertoncini Claudia Asd Velo Club Maggi 1906 02:39:57.57; 6 Molo Matilde Gs Alpilatte B.R.Pneum.Zane’ 02:42:34.85; 7 Fabbian Tamara Tinky Ladies Pinarello 02:52:11.89; 8 Semprebon Luisa Gs Ambrosiana Pneumatici Savoia 02:52:15.89; 9 Maccioni Nuria Uc Romano D’ezzelino 02:53:05.61; 10 Fossati Laura Asd Sc Formigosa 02:53:19.13