5 Consigli per migliorare l’ergonomia dello spazio di lavoro

Quando si considerano i potenziali pericoli che possono verificarsi all’interno dell’ambiente di lavoro, l’Ergonomia viene normalmente trascurata. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le lesioni che insorgono in seguito alla mancata considerazione della progettazione ergonomica dell’ambiente di lavoro non sono normalmente così evidenti come quelle derivanti da cadute e altri incidenti.

L’obiettivo finale della progettazione di uno spazio di lavoro ergonomico è quello di contribuire ad assicurare che i rischi di disturbi muscoloscheletrici siano ridotti all’interno dello spazio di lavoro. È più probabile che tali rischi portino a una riduzione della produttività, a perdite di reddito, a perdite di tempo, a un aumento delle richieste di risarcimento assicurativo, a perdite di reddito, a dolori e sofferenze che potrebbero ripercuotersi sulle persone coinvolte e sulle loro famiglie.

Ecco alcuni consigli per migliorare l’ergonomia dello spazio di lavoro;

Praticare la buona postura

Praticare una buona postura non significa solo sedersi in una posizione ideale, o ciò che si potrebbe considerare appropriato in quanto ciò che può sembrare buono per voi potrebbe non essere appropriato dal punto di vista ergonomico. Per migliorare l’ergonomia dello spazio di lavoro, lo spazio dovrebbe essere progettato in modo da consentire di stare seduti, in piedi e anche di muoversi. L’installazione di sedie regolabili, scrivanie in piedi e supporto per lo schermo del computer dovrebbe essere incoraggiata in uno spazio di lavoro progettato in modo ergonomico.

Evitare le posizioni ripetitive

Una delle cause principali dei disturbi muscoloscheletrici è l’abitudine di assumere posture ripetitive per periodi di tempo più lunghi. Ripetere lo stesso tipo di movimento per tutto il giorno può causare uno sforzo muscolare e questo può avere un grande impatto sulle proprie prestazioni. Uno spazio di lavoro ergonomico dovrebbe quindi essere quello che non favorisce i movimenti ripetitivi.

Progettazione Postazione di lavoro al computer

Una postazione di lavoro ergonomica aiuta a garantire che gli utenti non affaticino gli occhi, le spalle e il corpo quando lavorano con il computer. L’uso del supporto per lo schermo del computer, dei portadocumenti e simili può aiutare nella progettazione di una postazione di lavoro ergonomica.

Investire in attrezzature ergonomiche

La postazione di lavoro del computer dovrebbe essere progettata in modo da farla funzionare per voi. Il mouse e la tastiera dovrebbero essere allo stesso livello. Anche il peso dei braccioli dovrebbe essere ben sostenuto dalla poltrona Se dovete fare riferimento ai documenti mentre lavorate, allora avrete bisogno di un portadocumenti. La sedia che usate deve essere regolabile e il monitor deve essere sollevato ad una buona altezza.

Evitare l’affaticamento dell’occhio

L’affaticamento dell’occhio è una condizione comune con cui molti lottano sul posto di lavoro. Uno spazio di lavoro ergonomico dovrebbe essere uno spazio di lavoro che tenga in considerazione l’affaticamento degli occhi e che garantisca che i monitor siano posizionati ad un’altezza e in una posizione che elimini qualsiasi forma di affaticamento degli occhi.

Leave a Reply